Il Blog di Luca C.

Gita nel Gran bosco di Salbertrand

Posted on: 2 luglio 2009

 
Finalmente il 28 giugno una bella domenica di sole in montagna: destinazione il Gran bosco di Salbertrand, più precisamente il rifugio Arlaud, località Montagne Seu, consigliato dal papà di Elena.
Partenza alle ore 9.30 dopo una lieta serata trascorsa in compagnia di Flavio, Jessica, Alessandro, Anna, Fabrizio, Simone e mia sorella che festeggiava il compleanno e a sorpresa ci ha offerto le mitiche e uniche granite siciliane della cremeria Torre di corso Regio Parco 28 a Torino.
Dunque, si scriveva della gita in montagna.
La passeggiata è alla portata di tutti, veramente, perché si tratta di un percorso su strada sterrata con lieve pendenze e che si sviluppa sotto splendide pinete con scorci panoramici fantastici. Il dislivello è di 150 metri circa e il tempo di percorrenza è di circa 1,5 ore camminando tranquilli.
Ogni tanto si incrocia qualche auto, ma soprattutto ciclisti con mountain-bike da competizione.
Da Torino il tragitto è il seguente: imboccate l’autostrada A32 per il Frejus ed uscite ad Ulzio Est seguendo poi le indicazioni per Salice d’Ulzio e poi per Monfol.
A questo punto posteggiate la macchina perché la strada diventa sterrata ed iniziate a camminare seguendo il percorso principale. Naturalmente avrete la possibilità di scegliere molti altri percorsi più o meno lunghi, più o meno impegnativi.
Durante il tragitto potrete godere dell’ombra dei pini, dell’aria pura, di scorci e panorami stupendi e potrete sdraiarvi sulle vaste distese verdi e fare il pic-nic.
Altrimenti dopo un’ora e mezza passeggiando con calma e chiacchierando si arriva nel piccolo borgo di Montagne Seu in cui si trova il Rifugio Arlaud.
Il personale super-accogliente e super-gentile vi inviterà a gustare le prelibatezze della giornata.
Io ed Elena abbiamo optato per un antipasto misto (salumi, cipolline, peperoni, crostata di catalogna e gli spettacolari tomini ai mirtilli), per un piatto di polenta con carne di cinghiale e per le squisite pesche ricoperte di cioccolato caldo; infine il caffé. Niente vino, solo acqua di montagna.
I costi sono modici, sicuramente è più caro andare a mangiare una pizza: con 31 euro ce la siamo cavata e siamo usciti sazi.
Durante il pranzo si ha la possibilità di incontrare altri escursionisti e sedersi con loro.
Il pomeriggio caldo è stato dedicato al sano riposo sdraiati sui prati sotto l’ombra di un albero: che volete di più dalla vita?
Purtroppo le cose belle finiscono in fretta e così dopo le ore 16 abbiamo ripreso il percorso del ritorno fino a Torino.
Purtroppo anche niente foto perché mi sono dimenticato la macchina fotografica a casa.
Per informazioni su questa semplice escursione visitate il sito www.rifugioarlaud.it, oppure inviate un’e-mail a info@rifugioarlaud.it o telefonate a Elisa Pecar al numero 335401624. Vi consiglio di prenotare se siete numerosi. In caso contrario, come il nostro, il personale del rifugio non vi negherà un piatto caldo, anzi…
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 182 follower

Archivi

Categorie

Il blog di Luca C. è stato visitato

  • 66,065 volte
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: