Il Blog di Luca C.

Al concerto di Ermanno Bottiglieri

Posted on: 27 luglio 2009

 
Mercoledì 15 luglio avevamo programmato di andare a vedere il film East is East nel cortile di Palazzo Lascaris, ma per urgenti riunioni sono state sospese le ultime due visioni.
Così abbiamo optato per il concerto chitarristico del siciliano Ermanno Bottiglieri, il quale ci ha incantato con la sua musica, nel cortile del Museo regionale di scienze naturali.
Con l’occasione di festeggiare i suoi 25 anni di carriera ci ha deliziato con le melodie composte da Mirto Improvviso, Aria e Toccata, Jirmal Baden jazz Suite, Iamone Canto per il mare ed infine Fuji La leggenda dell’Hagoromo, a mio parere di estrema difficoltà di esecuzione.
Infine una splendida ninna nanna suonata ben due volte a causa della sua infinita dolcezza che trasmetteva al pubblico.
Ma torniamo a noi: cos’è questo (o questa?) hagoromo? Ebbene, mi sono informato:
 
Hagoromo, […] un’antica leggenda giapponese, fra le più rappresentate del Teatro No. È la storia di una tennyo, sorta di donna-angelo che, tentata dalle acque del mare, si sfila l’hagoromo (l’abito di piume con il quale le divinità potevano scendere sulla terra) poggiandolo su un pino. Uno scaltro pescatore ruba la veste e costringe la dea a sposarlo. Il pino dove l’abito fu poggiato è considerato sacro dallo shintoismo. Si trova a Miho e si chiama appunto Hagoromo no matsu (Il pino del manto di piume).
 
E’ la speranza quella che fa la differenza… E’ la speranza che sempre e comunque vince sul quotidiano spesso triste e deludente….
Questo senso di leggerezza e di indefinito si respira anche nell’ultimo dei piccoli capolavori (se così possiamo definirli) di Banana dal titolo profetico "L’ abito di piume".
Il titolo originale Hagoromo (abito di piume) è già di per sè evocativo e ci riporta ad un’antica leggenda giapponese fra le più rappresentate del Teatro No (forma espressiva che unisce elementi di danza, di recitazione drammatica, di musica e di poesia ) che narra la vicenda di una donna – angelo (tennyo) discesa dal cielo per fare il bagno su una spiaggia del Giappone…
La intravediamo la divinità che appoggia la veste sul ramo di un pino e si immerge nelle acque….
La veste in realtà è un leggerissimo kimono, un manto di piume che permette di volare… di transitare tra il mondo terreno e l’aldilà.
Fin qui la leggenda. (…Il pino dove lo hagoromo fu appoggiato è considerato sacro ed ancora oggi è oggetto di culto per la religione shintoista).

http://www.informagiovani.info/intrattenimento/libri/articolo.php?numero=76&titolo=’L’abito%20di%20piume’%20di%20Banana%20Yoshimoto
 
Venerdì 24 luglio invece abbiamo assistito al concerto di quel gruppo mattacchione dei GemBoy (in sottofondo il nuovo brano Hannibal) che accompagnerà Cristina D’Avena il 2 agosto presso il Gru Village.
Scritto ciò termino il post, scusandomi se sono latitante, ma in questo periodo ho altre priorità, molto, molto dolci.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 154 follower

Archivi

Categorie

Il blog di Luca C. è stato visitato

  • 63,450 volte
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: