Il Blog di Luca C.

Antica (romantica) sera

Posted on: 12 febbraio 2010

 
Nove! Numero magico! 9 maggio, 9 febbraio, 9 mesi.
E per festeggiare avevamo pensato di gustarci un po’ di cucina brasiliana al Corcovado a Vinovo, ma a causa dell’abbuffata di carne del sabato sera nel locale BBQ di corso Casale 308 bis e dal mio senso di pesantezza che si è protratto per quasi un giorno e mezzo abbiamo rinviato l’appuntamento con la churrascaria. Se non bastasse la mia cucciola è affetta da "gomito del tennista" e per due settimane starà in mutua: avrebbe fatto molta fatica ad usare il coltello per tagliare quintalate di carne alla griglia.
Così abbiamo scoperto un localino vicino a casa mia per festeggiare il mesiversario: si tratta dell’Osteria Antiche Sere.
Per fortuna abbiamo trovato un tavolo libero per la nostra serata.
Il clima che si respira in questo locale è un clima di paese che riporta ai vecchi tempi, forse agli anni ’50: tavoli quadrati di legno, piatti bianchi e spessi come di vetro spesso sono i bicchieri, il riscaldamento a cherosene con le care vecchie stufe a muro da cui partono i tubi che circolano per tutti gli ambienti.
Alle Antiche Sere si respira un’aria di antico, di profumi intensi (e non fastidiosi) di cibo come si cucinava una volta, come mi ricordo cucinava una vecchia e affettuosa vicina di orgini emiliane del piano terreno del condominio in cui abito.
Che profumi uscivano da quell’appartamento all’ora di pranzo e di cena: soffritto di cipolla, ragù, carne alla piastra, minestrone, pollo arrosto, brodo di vedure, di pasta fatta in casa…
E così è stato anche in questo locale!
Abbiamo mangiato veramente bene: gnocchi (fatti a mano, come li facevano le nostre mamme e/o nonne perché si sentiva il gusto diverso rispetto a quelli industriali) con sugo e salsiccia, contorno di rape e finocchi al burro, patate al forno, un tagliere di formaggi vari (vaccini e di capra) accompagnati da marmellate di peperoncino, uva rossa, cipolla rossa e miele millefiori; infine bonet e torta al cioccolato. Da bere acqua…
Volendo si poteva scegliere anche tra minestra di ceci, anatra arrosto, trippa, taglieri di salumi e formaggi… Un menù che cambia quasi ogni giorno, quindi si spera sempre fresco: d’altronde l’osteria è segnalata da Slowfood.
Tutto questo ben di Dio però è un po’ caro, ma ne vale la pena e ve lo consiglio: io ci tornerei un’altra volta!
Io ed Elena abbiamo pagato 25 euro a testa (due primi, due contorni, due dolci, un tagliere di formaggio in due, due bottiglie d’acqua, due caffé e due coperti).
Ma per l’evento non abbiamo badato a spese, e poi ogni tanto farsi un regalo fa bene!
Per San Valentino ve lo consiglio, anche se presumo che sia tutto prenotato: Osteria "Antiche Sere" – via Cenischia 9, Torino – Tel.0113854347.
Buon San Valentino!!!
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 185 follower

Archivi

Categorie

Il blog di Luca C. è stato visitato

  • 67,358 volte
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: