Il Blog di Luca C.

Blues Festival

Posted on: 22 febbraio 2010

 
Dopo tantissimi anni sono ritornato sempre in dolce compagnia di Elena in un famoso club di Torino, il Gilgamesh o meglio Il Magazzino di Gilgamesh per assistere ad un concerto di musica blues.
Non me ne intendo molto di musica, soprattutto di blues, jazz e compagnia bella; conosco qualcosina grazie ai cd che ogni tanto mi presta mio zio: The Chieftains, The Yardbirds, Dr. John, Javier Girotto, Peter Green, Chet Atkins con Mark Knopfler per citarni alcuni.
Invece altri artisti li scopro da solo acquistando alla cieca i cd senza conoscerne i contenuti sentendomi attratto magari dalla copertina.
Ma torniamo al concerto: l’artista in questione è Damon Fowler (chitarra) accompagnato da batterista e bassista, per la primissima volta in Italia.
Prima di lui ha suonato un gruppo italiano di spalla di cui non ricordo il nome; hanno suonato bene, però quando è salito sul palco Damon Fowler l’atmosfera è cambiata repentinamente tanto da sembrare all’interno di un club di New York.
E’ proprio vero: il blues come il jazz, ma come la musica in generale per suonarla da Dio devi sentirla nell’anima, averla nel corpo, registrata nel DNA.
Grazie ad Elena che conosce molto bene l’inglese sono riuscito almeno a capire il significato di alcuni brani.
Ma chi è Damon Fowler?
 

Nato e cresciuto a Brandon, Florida nei dintorni di Tampa, Damon Fowler ha incominciato a suonare la chitarra all’età di 12 anni. In pochi anni, Damon si è lasciato alle spalle migliaia di concerti nel circuito nazionale tra eventi, festival e grandi appuntamenti musicali. Dopo soli 3 cd autoprodotti ed una produzione della prestigiosa Blind Pig Records, Damon Fowler è entrato al 12° posto nelle Classifi che Bilboard di Billboard piazzandosi per 27 settimane nei top 10 Roots and Blues statunitensi. Tutto ciò rappresenta la meritata ascesa per un chitarrista notevolissimo che mescola con sapienza Blues, Roots Rock, Swamp Music e Country con un uso magistrale di slide e lapsteel. Tuttavia, oltre ad essere riconosciuto dalla stampa specializzata come straordinario chitarrista slide, capace di passare con disinvoltura dal dobro alla lap steel, Damon è un musicista eclettico, autore di testi nonché cantante notevole con timbro di voce particolare che non nasconde la sua origine del Sud. Il suo lineup corrente è costituito, oltre a Damon alla voce e alla chitarra, da Chuck Riley al basso e Scott Key alla batteria, una sezione ritmica solida ed instancabile.
 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 154 follower

Archivi

Categorie

Il blog di Luca C. è stato visitato

  • 63,380 volte
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: