Il Blog di Luca C.

Finalmente al parco della Burcina!

Posted on: 14 giugno 2010

 
Dopo due settimane io ed Elena abbiamo avuto di nuovo una domenica libera da trascorrere insieme.
Quale migliore occasione per ritentare ad andare al parco della Burcina? Sempre che il tempo metereologico ce lo permetta.
Infatti, come volevasi dimostrare il cielo sopra Torino era minacioso. Eccheppalle!
Ci siamo armati di coraggio, panini, frutta, pallone, frisbee, scacchi (un gioco che vorrei tanto insegnare ad Elena se mi ricordassi soltanto le mosse) e Uno! e siamo partiti alle 9.30 circa.
Dopo aver fatto il pieno di benzina ci siamo avventurati sull’autostrada con sopra la classica nuvoletta di Fantozzi, ma per fortuna verso nord c’erano delle schiarite. Bene, promette molto bene! Infatti siamo giunti a Pollone alle 11.30 circa con il sole.
Il parco è famoso per la sua bellezza, per le interessanti specie vegetali come l’albero dei fazzoletti e le fioriture di rododendri e azalee, ma a giugno queste ultime non si possono ammirare.
All’interno vi è anche un laghetto con tartarughe, un bar-ristorante aperto anche i venerdì e sabato sera rigorosamente su prenotazione.
Alla fin fine abbiamo trovato bel tempo, un po’ afoso, con sprazzi di sole caldo con alternanza di nubi: questa fine primavera è proprio strana.
La passeggiata è alla portata proprio di tutti, si può andare anche in mountain-bike, ma è molto faticoso. Durante il percorso sono disponibili panchine e tavoli per riposare e/o mangiare e anche servizi igienici (chiamati casini). Mi sembra che non ci siano divieti per accendere fuochi per grigliate, ma sarebbe meglio evitare.
Il percorso termina sulla cima del colle Burcina dove c’è una torre d’avvistamento e un prato pianeggiante. Un po’ più sotto si può ammirare il panorama sul biellese.
Noi siamo arrivati fin quassù, abbiamo mangiato e ci siamo riposati quanto bastava per poi ritornare con calma al punto di partenza, anche perché il cielo era ritornato minaccioso con qualche tuono in lontananza.
Siamo arrivati a Torino con il temporale, ma abbiamo fatto in tempo anche a visitare la fiera del disco in piazza Madama Cristina che era in fase di chiusura. La prossima edizione della fiera del disco sarà il 24 luglio a Le Gru.
Una giornata in mezzo alverde ci voleva proprio, soprattutto in questo periodo in cui mi sento un po’ stressato e stanco.
Vi ricordo che il posteggio del parco della Burcina è a pagamento (€5,00 per tutto la giornata), ma se avete un po’ di pazienza entrate nel paese e sicuramente troverete un posto libero non a pagamento.
Il parco è stato costruito da Giovanni Piacenza, industriale laniero. Non a caso lungo le strade del biellese è possibile notare molte fabbrichette tessili di cashmere.
 
Per info:
 

(L’albero dei fazzoletti – Parco della Burcina – BI)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 154 follower

Archivi

Categorie

Il blog di Luca C. è stato visitato

  • 63,450 volte
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: