Il Blog di Luca C.

MacBun vs McDonald’s

Posted on: 19 settembre 2010

 
 
Finalmente l’abbiamo provata anche noi. Parlo dell’agrihamburgeria tutta piemontese che ha sede a Rivoli in provincia di Torino, il MacBun, sponsorizzata anche da SlowFood.
In effetti il nome sembrerebbe prendersi gioco del famoso e onnipotente McDonald’s che ha fatto causa e mi sa che l’ha pure vinta permettendo al nuovo concorrente di lavorare facendo sparire due lettere dall’insegna: da MacBun a M**Bun.
In realtà il nome è completamente piemontese, "mac" significa "solo" e "bun" significa "buono", cioè "Solo buono". Con McDonald’s non c’entra assolutamente niente.
In effetti i panini della famosa azienda sono nulla in confronto a quelli del MacBun che utilizza prodotti piemontesi primo fra tutti la carne della Coalvi (consorzio di tutela della razza piemontese).
Il locale, rivestito di piastrelle bianche e rosse, assomiglia ad una qualsiasi hamburgeria, entri, fai la coda alla cassa, prenoti il tuo panino o menù, paghi e in cambio ricevi un avvisatore elettronico che vibra quando il tuo ordine è pronto.
Il panino non è per fortuna il classico panino di plastica elastica del McDonald’s ma una bella e morbida rosetta riempita di ogni ben di Dio.
Se prendete il menù avrete anche una bevanda e una porzione di patatine fritte: una parentesi va aperta per queste ultime che sono tagliate a fettine sottili (come le patatine San Carlo) e non per lungo, ma non so se sono precedentemente surgelate.
Ovviamente è possibilie prenotare piatti veloci di carne (anche cruda) e insalate.
I menù e i panini hanno nomi tutti piemontesi e sicuramente divertenti: per esempio c’è il MacBale (polpette di carne), il MacGautedasuta (hamburger con cipolla e pancetta) e il MacSenzacugnissiun (con bagna cauda!).
Tra le bevande, oltre alla onnipresente Coca-cola, c’è la possibilità di ordinare il vero Chinotto di Savona o un buon bicchiere di Barbera.
A differenza del McDonald’s, il MacBun invita i clienti ha differenziare i rifiuti ed ecco che quando svuoti il vassoio butti la carta, la plastica, le lattine, il vetro e i liquidi non consumati negli appositi contenitori.
I prezzi sono un po’ più cari rispetto al McDonald’s: €9,00 di MacBun contro €5,90 di McDonald’s, ma sicuremnte ne vale la pena di andarci.
Peccato che per assaporare questi hamburger bisogna andare fino a Rivoli.
Che dire ancora?
Provare per credere e buon appetito!
 
Per info:
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 154 follower

Archivi

Categorie

Il blog di Luca C. è stato visitato

  • 63,380 volte
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: