Il Blog di Luca C.

30 mesi

Posted on: 9 novembre 2011

Sono trascorsi trenta mesi da quando è cambiata la mia vita. Sicuramente in meglio, nonostante alti e bassi, momenti euforici e rassegnazioni, ansie e spensieratezza, fatica e coraggio. Alla fin fine mi considero molto forte anche se non sembra, ma è così. Mi dicono che è così e ci devo credere. E’ impressionante come corre il tempo, sembra che sia successo tutto solo l’altro ieri, e invece ne è passata di acqua sotto i ponti e ci sono stati grandi eventi personali che non potrò scordare e sto aspettando le conseguenze. Non nego che a me piace guardare indietro, mi piace quell’attimo di  brivido, che se non stai attento cadi velocemente in quella sensazione strana, che poi è la nostalgia. E’ un po’ come stare sulla vettura delle montagne russe che sale lentamente e il cervello pompa l’adrenalina perché sai cosa ti aspetta dopo e inizi a pensare che forse era meglio non azzardarsi a salire sulla giostra. Ecco, è quell’attimo di brivido prima della discesa che mi piace. Sfiorare i ricordi più forti per poi scappare, come giocare con il fuoco. Il rischio, poi, è quello di bruciarsi, o meglio, di cadere in un burrone e non sapere poi se si riesce a ritornare al punto di partenza. Sì, secondo me si riesce, ma con estrema fatica. Forse è proprio questa sensazione di caduta libera che inizia a spaventarmi e a cercare di evitare di guardare indietro, ma lo vedo come un segno positivo perché mi permette di non restare fermo e ristagnare nei ricordi e a guardare avanti, perché la vita si fa andando avanti, camminando avanti, percorrendo nuove strade, vivendo nuove avventure, gustando tutti i suoi infiniti sapori, con molta curiosità e, ammetto, anche con un po’ di paura. La vita futura è tutta da scoprire con le sue gioie e i suoi dolori purtroppo inevitabili, senza scordarci che ci sono dolori che si possono semplicemnte evitare, ma  sta a noi riconoscerli, capirli per non averli più tra i piedi; ci vuole una grande forza, un grande coraggio, una grande umiltà, anche nel chiedere aiuto quando ne sentiamo il bisogno. Forse non c’è nemmeno tanto da capire, non lo so. L’importante è continuare il percorso come abbiamo fatto sino ad ora, con calma, con rispetto reciproco, con amore, con te.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 182 follower

Archivi

Categorie

Il blog di Luca C. è stato visitato

  • 66,065 volte
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: