Il Blog di Luca C.

E’ sempre la stessa canzone che va…

Posted on: 1 febbraio 2012

Insomma, basta! Quando vedi un telegiornale non sai più se credere alle notizie che ti leggono o se ti pigliano per il fondoschiena. Nei giorni scorsi si parlava solo del Concordia e dei rischi di inabissamento e di inquinamento, mentre in questo momento solo del maltempo. Qualche settimana fa si lamentavano che era un inverno anomalo con temperature miti e in alcuni casi primaverili, ora sono tutti preoccupati per il freddo e la neve: siamo in inverno, se non l’avete ancora capito! E’ normale che nevichi e che faccia freddo con temperature sotto lo zero. Sarebbe piuttosto allarmante se a gennaio ci fossero trenta gradi o  se nevicasse nel Sahara. Adesso basta un po’ di neve che si blocchi tutto a partire dalle scuole. Mi ricordo che quando ero piccolo a Torino c’erano nevicate ben più consistenti eppure non mi ricordo tutti questi disagi. I giornalisti giocano a farci sentire sempre in pericolo e a farci stringere il cuore con queste notizie che da anni sono sempre le stesse e nei tg fanno sempre vedere le solite immagini di auto che scivolano sul ghiaccio, che alimentano qualche dubbio su chi guida: è un emerito incapace o lo fa per divertirsi tirando il freno a mano? E che dire dei barboni che muoiono a decine e dei volontari che donano coperte e cibi caldi: farlo tutto l’anno e trovargli una sistemazione permanente non sarebbe più corretto? E’ sempre la stessa canone che va… Forse non siamo più preparati a queste emergenze e siamo sempre più vulnerabili oppure non siamo più in grado di capire quali problemi sono più importanti tanto che facciamo girare foto come questa qua sotto?

Annunci

1 Response to "E’ sempre la stessa canzone che va…"

Intanto a Torino continua a nevicare e mi domando dove siano i mezzi spazzaneve e spargisale. Alla fine ci credo che la città si paralizzi e si crei un’emergenza: non c’è una strada che sia pulita, soprattutto i corsi più importanti che collegano il centro alla periferia; ho visto solo pericolose lastre di ghiaccio al posto dell’asfalto. I marciapiedi li possono pulire i cittadini con le pale o mezzi di fortuna, ma le strade no. Il sindaco cosa fa, dorme? Fassino dove sei, che ti mangio come un grissino?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 182 follower

Archivi

Categorie

Il blog di Luca C. è stato visitato

  • 66,065 volte
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: