Il Blog di Luca C.

Citazioni di luglio

Posted on: 4 luglio 2012

<<Sei troppo educato, lo sai?>> <<Sì, lo so. E’ un mio problema. Non ottengo mai le cose che voglio perché sono troppo educato per chiederle>>. <<Male, male, ragazzo mio>>.

Quando mi espongo, o faccio qualcosa di imbarazzante o dico qualcosa di stupido […] mi sveglio con un martellante, paralizzante doposbornia emozionale, […] Quando mi succede, so già che passerò tutta la giornata a rimuginare sulle idiozie che ho fatto, […] Sarò in costante umiliazione. Il terrore farà ribollire il mio stomaco, mi attanaglierà la gola, mi farà pulsare le palpebre. Penserò alle cose che ho detto, alle cose che ho fatto (a una in particolare) e arrosirò all’improvviso, incontrollatamente […] Per tutta la giornata sarò fottuto.

Quindi la morale è: vi piace ciò che vi piace, bello, brutto, o meravigliosamente brutto. Smettete di pensarci. Cerctae di non ridere di tutto. […]C’è un germe mortale in ogni ironia.

Sprechiamo luoghi comuni per dire che il tempo vola, che passa indifferente, che cura tutte le ferite, ma in relatà il tempo non fa che rendere tutte le ferite fatali. Ho notato che nel normale scorrere dei giorni, i soli momenti in cui mi rendo veramente conto di essere vivo sono quelli in cui succede qualcosa di brutto. Il resto è l’oblio della normalità.

Detesto ascoltare la gente che parla dei viaggi che ha fatto, soprattutto all’estero. […] Non importa come parlano dei luoghi dove sono stati, a me sembra sempre che vogliano farmi morire d’invidia.

[…] ora ho capito che ci sono alcune fondamentali differenze tra le cianfrusaglie e il sottoscritto.) Quello che so, tutto ciò che so, è che questo è uno dei miei momenti, e che le nostre vite sono scandite da momenti come questo, qualche secondo qua e là, istantaneee che solo noi vediamo e ricordiamo, nel modo in cui solo noi possiamo ricordare. Sono questi momenti ciò che portiamo con noi, ciò che si stacca dai nostri polpastrelli, ciò che le persone e le cose che tocchiamo assorbono. E’ ciò che portiamo con noi fino alla morte, sono i veri oggetti della nostra vita, i nostri resti, le nostre cianfrusaglie.

(Michael Zadoorian, Second Hand, 2008)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 172 follower

Archivi

Categorie

Il blog di Luca C. è stato visitato

  • 65,253 volte
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: