Il Blog di Luca C.

Preparativi per il giorno più importante 2

Posted on: 20 gennaio 2013

matrimonio 2

Evito di fare il riassunto della prima lezione perché sono stato fin troppo sbrigativo. Avrei aggiunto molte altre notizie, ma siccome ci sono dei segreti non voglio svelare troppo sul blog. Comunque, vi lascio scritte le prime quattro regoline:

REGOLA NUMERO UNO: non avere fretta e non dare nessun tipo di conferma fin quando non si è più che sicuri;

REGOLA NUMERO DUE: il matrimonio è vostro e saranno gli sposi a decidere chi parteciperà;

REGOLA NUMERO TRE: fare qualche cenetta in incognito nei ristoranti che più hanno attirato la vostra attenzione;

REGOLA NUMERO QUATTRO: crearsi un file o scrivere su un’agenda tutte le impressioni.

Sembra tutto semplice o meglio, non c’è nulla di complicato, ma ci vogliono tempo e pazienza. Tra le tante cose che bisogna preparare ci sono le bomboniere: premetto che io odio tutte quelle cianfrusaglie di porcellana o di argento prendi-polvere che tanto dopo qualche giorno sono già nella spazzatura, oppure quegli oggetti inutili o che non funzionano come dovrebbero come ad esempio il set di cavatappi, tappi anti-goccia per olio e aceto. Insomma, di cianfrusaglie ce ne sono tante. Per fortuna da alcuni anni c’è la tendenza a regalare bottiglie di vino, di olio, sughi e marmellate, insomma oggetti che non durano nel tempo, ma che sono molto graditi soprattutto se personalizzati (come le calamite da frigo, semplici, simpatiche e non ingombranti). Anticipo che le nostre bomboniere non appartengono alla prima categoria, ma che alla seconda si avvicinano. Saranno personalizzate, ci ho lavorato un po’ sopra, ma il lavoro decisivo lo farà il grafico. Posso dire che è quasi tutto pronto, bisogna fissare l’incontro con il grafico e ordinare la commessa. Secondo me sarà un ricordo “unico”, piacevole e… Shhh!!! E poi dopo si potrà anche riutilizzare. Forse nel nostro matrimonio mancherà un elemento classico che di solito caratterizza gli eventi importanti; sarà una mancanza voluta, anche per essere un tantino alternativi. REGOLA NUMERO CINQUE: la bomboniera dovrà piacere anche agli invitati e soprattutto dovrà essere un minimo utile. Quando si prenotano le bomboniere, molto spesso c’è il vincolo del numero minimo. Calcolate che qualche bomboniera in più si regalerà ad  amici e parenti che non sono stati invitati al matrimonio. Stesse regole valgono per le partecipazioni: è opportuno ordinare degli inviti troppo decorati e quindi costosi, quando quel pezzo di carta verrà comunque buttato al macero? Inoltre, inviti troppo decorati rischierebbero di diventare pacchiani. Però non bisogna esagerare anche ad avere il braccino corto: evitate i lavori artigianali con la stampante di casa, tanto non verranno bene come quelli delle stamperie e farete una brutta figura. Comunque, libero spazio alla fantasia: gli inviti potranno essere coordinati al menù e al tableau marriage. Un indirizzo utile? http://partecipazioninkarta.it/REGOLA NUMERO SEI: inviti semplici e chiari, tanto nessuno li conserverà. Parlando di disposizione dei tavoli, tutto questo avverrà quando si prenoterà il ristorante, ma soprattutto quando gli invitati si saranno degnati di dare conferma. Anche se è maleducazione, mi piacerebbe aggiungere sugli inviti dare conferma entro il…, altrimenti non verrete considerati. Non sarebbe niente male. Comunque se si vuole avere un tableau marriage conviene iniziare a studiare un tema, in modo da essere pronti quando sarà il momento: il nostro è ovviamente top secret e se riusciamo sarà in qualche modo coordinato agli inviti. Per il menù, non sono ancora in grado di dirvi qualcosa. Un altro aspetto che riguarda il matrimonio è la creazione di un’eventuale lista nozze: se ancora non convivete sarà meglio creare una lista nozze con oggetti che servono in casa, altrimenti un’alternativa sarebbe farsi “regalare” il viaggio di nozze. Noi abbiamo già provveduto, sarà un viaggio, e quando sarà il momento verrete informati. REGOLA NUMERO SETTE: consultate più agenzie di viaggio e i cataloghi, magari facendovi consigliare da qualcuno di fiducia. Alcuni utili consigli e suggerimenti vengono forniti dai cataloghi come Guida Sposi. Secondo me è importante non esagerare con mete troppo lontane e assurde perché se gli invitati non coprono l’intera cifra del viaggio ci rimetteranno gli sposi, quindi sempre con gli occhi aperti, piedi ben saldi a terra, testa sul collo e fare tante domande fino allo sfinimento, facendo però attenzione a non perdere troppo tempo perché i costi dei voli aumentano di giorno in giorno. Il mio parere sul viaggio di nozze: se devo percorrere migliaia di chilometri per stare in un villaggio turistico spaparanzato su un’amaca, piuttosto resto in Italia. Per una volta (la prima) che cambio continente, prediligo visitare e conoscere il più possibile, anche se potrebbe essere stancante.  Nella prossima lezione vi parlerò di… Beh, seguitemi…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 172 follower

Archivi

Categorie

Il blog di Luca C. è stato visitato

  • 65,294 volte
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: