Il Blog di Luca C.

Basta un giorno così

Posted on: 7 maggio 2013

Qualche sabato fa andando a lavoro con la metropolitana ho trovato sul sedile del vagone in cui sono salito un cellulare, un Samsung, uno di quelli di nuova generazione con touch screen, internet, applicazioni e varie diavolerie. Insomma, mi sono trovato in mano un piccolo tesoro che ho provato a far funzionare invano. Se fossi riuscito ad accedere al menù avrei potuto contattare qualcuno sulla rubrica. Dico la verità, non mi è passato nemmeno per la testa di sostituire la sim sconosciuta con la mia, anche perché i cellulari di nuova generazione, che sono per lo più dei piccoli computer portateli, non mi attraggono. A mio parere il cellulare deve servire per telefonare ed eventualmente inviare qualche sms. Tutto il resto, per l’uso che faccio io dei cellulari, per me è inutile. E poi avrei dovuto comprare un caricatore per la batteria. Non nego che se avessi trovato un portafogli con dentro 500 euro ci avrei fatto un pensierino prima di consegnarlo al proprietario. Comunque, sceso alla mia fermata ho iniziato a cercare un addetto alla sicurezza o un controllore, ma non trovando nessuno ho deciso di mettermi in tasca il reperto promettendomi di consegnarlo all’ufficio oggetti smarriti o consegnarlo a qualcuno del personale GTT se lo avessi incontrato sul cammino. Giunto a lavoro, appena il tempo di un giro nel reparto dischi per avere, ahimé, conferma che non arrivano più novità, squilla il cellulare. Ma come? Ho provato in tutti i modi a premere i tasti, il touch screen, ma nessun segno di vita! Ho pensato alla batteria scarica! Riprendo in mano il cellulare, ma non faccio attenzione al numero chiamante, mi è sembrato che apparisse un nome, e rispondo: dall’altra parte i carabinieri, così si sono presentati; forse chiamavano con un numero di un amico del proprietario del Samsung. Dopo avergli spiegato come sono entrato in possesso del telefono gli ho detto che lo avrei lasciato agli addetti della sicurezza del luogo in cui lavoro, che dopo qualche ora si sono trovati davanti il ragazzo, straniero, forse uno studente, proprietario del Samsung. L’addetto alla sicurezza ha indicato al ragazzo che ero stato io a trovare il suo cellulare e che ero praticamente davanti a loro. Non ricordo quante volte il ragazzo mi ha ringraziato sorridente e ne sono stato felice anche se non ho potuto considerarlo molto data l’affluenza di clienti che c’era, ma in quel momento mi sono sentito fiero di me stesso. Ho raccontato questa storiella, non per vantarmi, ma per dire come basti così poco ad essere gentili, cortesi, onesti e fare qualche azione buona per il prossimo senza ottenere per forza qualcosa in cambio se non un sorriso e un ringraziamento caloroso che possono cambiarti in meglio il corso della giornata.

Basta un giorno così 
a cancellare centoventi giorni stronzi e 
basta un giorno così 
a cacciare via tutti gli sbattimenti che 
ogni giorno sembran sempre di più 
ogni giorno fan paura di più 
ogni giorno però non adesso adesso adesso 
che c’è un giorno così

               (Max Pezzali, Un giorno così, La dura legge del gol, 1997)

Basta un poco di zucchero 
e la pillola va giù 
la pillola va giù 
la pillola va giù 
Basta un poco di zucchero 
e la pillola va giù 
tutto brillerà di più!

               (Mary Poppins, 1964)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 154 follower

Archivi

Categorie

Il blog di Luca C. è stato visitato

  • 63,408 volte
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: