Il Blog di Luca C.

Una cena diversa dal solito

Posted on: 25 febbraio 2014

Una cena diversa diversa dal solito. Ebbene sì, una cena, ma con delitto… Finto, ovviamente. Erano alcuni anni che mi sarebbe piaciuto assistere ad una delle famose cene con delitto (si tratta di gruppi di attori – quindi non sono mai gli stessi – che organizzano questo genere di spettacolo in tutta Italia) e alla fine si è presentata l’occasione. Ore 20.30 alla Caffetteria La rosa dei 20. Diciamo che mi aspettavo un ristorante e alla fine si tratta di un bar molto spazioso. Nessun problema, però, perché il menù è vario e soprattutto le porzioni erano molto generose. Non vi aspettate un menù particolarmente elaborato e nemmeno tanto eccelso nella qualità. Si è trattato di codesto menù:

menu

Nonostante la richiesta di essere puntualissimi per non ritardare l’inizio dello spettacolo le serrande del bar si sono alzate dopo le 20.30 e poco delle 21.00 ci siamo seduti al nostro tavolo. Meglio per me dato che non sono riuscito ad ottenere un cambio turno a lavoro. Quello che mi aspettavo era una serata all’insegna sicuramente del divertimento e di un po’ di emozione forte dato che il giuoco consisteva nello scoprire un assassino ed il movente. Appena dopo gli antipasti i primi due attori si sono messi a discutere animatamente tra i tavoli: lui impersonava uno slavo proprietario di un centro benessere all’interno di un condominio (ovviamente si intuiva subito che nel centro benessere c’era un giro di prostituzione e di droga), lei impersonava la “segretaria” del centro, la quale minacciava di parlare e dire tutto perché non accettava quello che le veniva imposto dallo slavo. Ma mentre beveva un bicchiere d’acqua cadeva per terra morta: l’acqua era stata avvelenata. Di seguito l’arrivo del commissario con accento francese e con atteggiamenti effemminati, vestito da pagliaccio perché veniva direttamente da una festa in maschera privata. E qui l’aspettativa si è infranta: lo spettacolo ha preso la piega da cabaret da villaggio turistico, sicuramente divertente, ma costruito molto male. Sembrava quasi che gli attori improvvisassero sul momento un copione neppure studiato prima tanto da commettere l’errore di dire che la donna era morta con un colpo di pistola mentre si trattava di un avvelenamento. Comunque nella recita c’erano la portinaia che sembrava si lamentasse dell’andirivieni di clienti nel centro benessere, la sorella gemella della donna morta che anch’essa lavorava per lo slavo, ma che aveva un atteggiamento più positivo per il “mestiere”. Il commissario tra una battuta e l’altra, tra una portata e l’altra e coinvolgendo il pubblico come al cabaret portava avanti l’indagine. Si è riso molto anche se le battute erano un po’ scontate, qua e là con doppi sensi volgarucci e soprattutto prendendo bonariamente in giro i commensali. Ci è venuto il dubbio che anche gli attori non sapessero chi fosse realmente l’assassino e che decidessero il seguito della storia in base alle reazioni del pubblico. Verso la mezzanotte si è finalmente giunti all’epilogo e al dolce (una specie di tiramisù con le fragole tutto sommato gradevole). L’assassino, o meglio l’assassina era… Le persone che hanno indovinato assassino e movente vinto si sono aggiudicate una scatola enorme piena di scatole più piccole, stile matriosca in cui all’interno hanno trovato un cofanetto per trascorrere un po’ di relax in qualche spa, degli accessori da cucina e poi non so cos’altro. Anche se non abbiamo vinto noi, anche se lo spettacolo era di qualità scadente la serata è trascorsa all’insegna dell’allegria, della risata e del cibo con gli amici più cari. E questo sì che è molto  più importante di tutte le critiche ho scritto sopra.

Per info:

https://www.facebook.com/CenaConDelittoLoriginale?fref=ts

http://www.invitoacenacondelitto.it/

Di seguito la recensione, a mio parere, un po’ troppo esagerata tratta dalla pagina Facebook ufficiale di uno spettatore:

Questa sera eravamo alla Rosa dei Venti a Torino. La serata NON ci è piaciuta assolutamente! Avevamo già visto altre cene con delitto, nel cuneese, ed erano stati fantastici, simpaticissimi e bravissimi!…Senza essere INVASIVI sul pubblico….senza VOLGARITA’ PERENNI…senza INFIERIRE sui difetti delle persone del pubblico! Cosa che invece alla Rosa dei venti è ampiamente stata fatta! Eravamo lì per una cena con delitto, non per il cabaret (tra l’altro di cattivissimo gusto!!) o animazione da villaggio turistico! Avendone già viste altre, non consideriamo quella di stasera una cena con delitto! […]

Comunque l’assassina era la portinaia, ma non chiedetemi il movente perché già non me lo ricordo più. Infine, al giallo si è aggiunto un po’ di nero e chi vuol capire capisca…

Annunci

1 Response to "Una cena diversa dal solito"

Salve Luca,

le andrebbe di recensire uno dei nostri Murder Mystery Party sul suo blog? Sono come le cene con delitto, ma a casa: il sito manda inviti e copione direttamente agli invitati, via email.

Se la cosa le interessa, ci scriva (info chiocciola daggerville.com), e le faremo avere il codice per effettuare l’ordinazione gratuitamente.

Ci trova anche su Facebook: https://www.facebook.com/daggerville.it.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 182 follower

Archivi

Categorie

Il blog di Luca C. è stato visitato

  • 66,065 volte
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: