Il Blog di Luca C.

Mijuna Wasy

Posted on: 29 aprile 2014

Non so quale sia il significato, ma si tratta di un piccolo ristorantino con cucina peruviana vicinissimo a casa nostra. Così una sera ci siamo andati. Il gestore, un ragazzo peruviano dai modi molto gentili ci ha fatto accomodare all’unico tavolo libero informandoci sulle ricette peruviane e sui piatti che cucinano. Quando siamo andati noi, nel locale c’erano solamente clienti peruviani. Eravamo gli unici italiani, ma noi non ci facciamo tanti problemi: ci piace scoprire! Eravamo curiosi di assaggiare nuovi gusti. Il menù comprende carne e pesce. Per antipasti abbiamo ordinato una papa rellena e una papa huancaina: la prima è costituita di patate ripiene di un impasto a base di carne macinata, mentre la seconda è composta da una salsa fatta con ajì giallo (una varietà di peperoncino piccante), latte, olio e formaggio fresco servita sopra un letto di patate bollite. Ho notato che  le patate sono uno degli ingredienti principali. Purtroppo il mio antipasto è arrivato con quasi mezz’ora di ritardo e se non avessi chiamato la cameriera chissà se si sarebbero ricordati. Il gestore è tornato al tavolo porgendo le sue scuse spiegandoci che la mia papa huancaina era stata scritta tra le ultime ordinazioni e il cuoco l’ha preparata tra gli ultimi piatti. Non importa, la gentilezza del gestore ci ha fatto tornare il sorriso. La nostra paura, infatti, derivava da alcuni racconti di una nostra collega brasiliana che ci aveva spiegato che in alcuni di questi locali tipici latino-americani non ti considerano se non sei della stessa nazionalità per cui ti servono in ritardo, ti trattano con freddezza, non ti fanno sconti, ecc. Subito dopo sono arrivati i primi piatti, o meglio dire i piatti unici. Abbiamo ordinato due lomo saltado ovvero un’antica ricetta peruviana a base di carne di manzo  tagliata a striscioline e saltata in padella assieme a cipolle e peperoncino giallo dolce peruviano, servito con riso bollito e patatine fritte. Un ottimo piatto. Nel menù ci sono molti altri piatti tipici peruviani di cui alcuni risentono dell’influenza cinese del XIX secolo in Perù. Queste informazioni ce le ha fornite il simpatico gestore mentre ci spiegava qualche nozione di cucina peruviana anche se oramai si può consultare il web per sfamare le curiosità, ma è sempre più interessante quando si ha un approccio umano. Infine per dessert abbiamo ordinato una torta selva negra che per mia conoscenza non è un dolce peruviano ed un creme caramel con ingredienti peruviani (così ci è stato spiegato). Sicuramente perché già sazi non abbiamo apprezzato fino in fondo i dessert. Intanto, il locale si era lentamente svuotato e siamo rimasti solo noi due. Ci siamo alzati per pagare il conto (per un totale di soli 17,50 euro a testa comprese due bottigliette d’acqua da ½ litro) e siamo usciti con gli stomaci pieni (le porzioni sono molto generose) e contenti con la promessa che presto ritorneremo ad assaggiare altre prelibatezze peruviane.

Per info:

Mijuna Wasy, via Frejus 56, Torino – 3298959272 / 3890335323

https://www.facebook.com/mijuna.wasy.1

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 182 follower

Archivi

Categorie

Il blog di Luca C. è stato visitato

  • 66,099 volte
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: