Il Blog di Luca C.

Un po’ di Discoinferno

Posted on: 11 marzo 2015

Dopo anni di assenza dalle serate danzerecce ci abbiamo riprovato andando ad assistere al concerto dei Discoinferno a La Suoneria di Settimo, anch’essa luogo in cui non ci recavamo da tempi oramai lunghi. Mi ricordo di avere già visto il gruppo in azione nel lontano 1997 o forse 1997 in un locale di Torino in via Massari, che ora non esiste più e si chiamava il Digeridoo: si trattava di un ristorante/birreria australiano. Forse al suo posto c’è un ristorante brasiliano frequentato da brasiliani in cui gli italiani sembra non siano graditi a meno che abbiano delle conoscenze brasiliane. Comunque all’epoca non gradii i brani proposti dal gruppo, non saprei dire perché; mi ricordo che suonarono, sì, canzoni ultra conosciute, ma molte altre che a me e agli altri amici non dicevano assolutamente nulla. In più non c’era un minimo spazio per ballare, l’acustica era pessima ed il volume sparato al massimo. Dopodiché non ritornammo mai più né nel locale australiano, né ad un concerto dei Discoinferno, fino a sabato 28 febbraio 2015: quasi vent’anni! E dopo tutto questo tempo pensavo di trovarmi di fronte a signori di una certa età che suonavano ed invece la sorpresa: tutti ragazzi e ragazze si può dire coetanei, anzi forse più giovani di noi e di tutto il pubblico de La Suoneria. Come si evince dalla biografia ci sono stati due importanti cambi nella formazione della band. A mio parere in meglio perché i brani proposti sono quelli che tutti amano, gli evergreen, e non solo degli anni ’70, ma anche dei decenni successivi fino al nuovo secolo. La band spazia da Cerrone a KC and the Sunshine Band, a Corona e a Lady Gaga. Quel che più approvo sono i lunghi medley in cui non ci si è fermati un attimo ed abbiamo continuato a ballare, come se sul palco ci fosse un dj ed invece ci sono sei bravi ragazzi (quattro uomini e due donne): batteria, tastiera, chitarra elettrica, basso ed effetti, voci e cori. La musica dal vivo ha sempre qualcosina in più rispetto al dj perché il pubblico può interagire con la band e viceversa. Comunque alla Suoneria di Settimo mi aspettavo molta più gente ed invece eravamo pochi. Meglio così, perché abbiamo potuto finalmente ballare un po’ di disco-music dopo tantissimi anni per poi constatare che gli anni passano velocemente e che non abbiamo più le energie di una volta (almeno io). Alla prossima.

Per info:

http://www.discoinferno.it/

https://it-it.facebook.com/DiscoInferno.TheDiscoPower

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 154 follower

Archivi

Categorie

Il blog di Luca C. è stato visitato

  • 63,563 volte
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: