Il Blog di Luca C.

Italia SI, Italia NO

Posted on: 17 novembre 2016

Risultati immagini per referendum 4 dicembre

La riforma costituzionale (file PDF)

Il referendum del 4 dicembre è molto vicino. Non so voi, ma io per capirci qualcosa ho letto il suddetto documento in cui sono elencati gli articoli della Costituzione che si vogliono cambiare e/o abrogare con a fianco quelli nuovi. Non è molto semplice capirci qualcosa perché è scritto nel solito italiano burocratese e, soprattutto, perché ho una cultura medio bassa in merito. Ma qualcosina l’ho capita e qui riassumo a grandi linee quel poco che mi ricordo o che mi è rimasto impresso:

  • Riduzione del numero dei deputati e dei senatori
  • Il Governo e la Camera dei deputati hanno maggiore potere legislativo
  • Rapidità nell’approvare le leggi
  • Maggior controllo sulle pari opportunità per le donne
  • La camera dei senatori è formata da persone elette dal popolo e rappresentano le Regioni
  • Attivazione di un sistema meritocratico che favorisce le Regioni che investono meglio i soldi prestati per opere pubbliche, ecc.
  • Abolizione dei senatori a vita. La carica verrà conservata per soli sette anni.
  • La Camera dei senatori ha meno potere rispetto alla Camera dei deputati: una legge verrà approvata anche senza il consenso della camera dei senatori.
  • I senatori, che rappresentano le Regioni, andranno a Roma quando sarà necessario
  • Abolizione del C.N.E.L. (Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro): esso tratta le questioni riguardanti i settori economici e sociali e può proporre leggi in merito. Attualmente è composto da un presidente e 121 membri di cui 99 sono eletti tra i lavoratori dell’industria e dell’agricoltura, 12 sono esperti in materie economiche e sociali e 10 sono rappresentati dalle società di volontariato

Alcuni punti li ritengo assolutamente positivi, altri decisamente meno. Non vuole essere questa la sede per spingere gli elettori verso il SI o verso il NO. Vuole essere solo uno spunto per farvi riflettere con la vostra testa senza dare ascolto ai politici che tirano l’acqua al loro mulino. Io ho deciso in merito (ma scegliere è stata dura) e andrò a votare, ma dato il periodo storico di grande crisi economica che stiamo vivendo, in cui gli Italiani sono sfiduciati e lontani dalla vita politica perché faticano a trovare un lavoro stabile e ad arrivare a fine mese, sono quasi sicuro che vincerà l’astensionismo o forse il NO come voto di protesta per mandare via il signor Renzi. E invece vi invito nuovamente a farvi una vostra opinione, a ragionare sugli articoli vecchi e nuovi della nostra Costituzione e quanto li ritenete positivi o negativi per il futuro dell’Italia. Il 4 dicembre, nonostante tutto, andiamo a votare con la nostra testa!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 154 follower

Archivi

Categorie

Il blog di Luca C. è stato visitato

  • 63,380 volte
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: