Il Blog di Luca C.

Turin con logo

Votate il progetto su https://ideas.lego.com/projects/2c17aaec-223f-41f7-9956-55006dae162c

E’ stato finalmente approvato e pubblicato da sabato 8 settembre sul sito LEGO Ideas il mio nuovo progetto dedicato alla serie Architecture e alla mia città Torino. Scrivo “finalmente” perché inizialmente il set proponeva tra i vari edifici e monumenti il Duomo di San Giovanni Battista, unico edificio religioso in stile rinascimentale a Torino. Per le regole rigide dell’azienda LEGO non è possibile inserire nei progetti qualsiasi riferimento alla religione, al sesso, alla violenza e alla politica. Qui apro e chiudo la mia polemica personale: come mai nel set LEGO® Architecture 21026 dedicato a Venezia, attualmente in commercio, spiccano la Basilica ed il Campanile di San Marco? Misteri! Eliminato così il Duomo sono giunto alla soluzione finale: nel set LEGO® Architecture Turin, Italy sono rappresentati la Porta Palatina, Palazzo Madama, la Mole Antonelliana (speriamo che non si accorgano che fu utilizzata come edificio religioso – era una sinagoga!), il monumento a Vittorio Emanuele II e la casa “Fetta di polenta”. Ho creato anche il booklet con la storia e le notizie relative ad ogni edificio e monumento. Potete scaricarlo in versione PDF su https://1drv.ms/b/s!AgJDIpSiGNhP6AovMHkW3RwIVurK. Se vi piace vi invito a votare e a condividere sui vari social network e sui vostri blog. Grazie e continuate a seguirmi!

Info:

Risultati immagini per lego ideas logohttps://ideas.lego.com/projects/2c17aaec-223f-41f7-9956-55006dae162c

Risultati immagini per facebook logohttps://www.facebook.com/mybrickexperience/

Risultati immagini per wordpress logohttps://ilblogdilucac.wordpress.com/my-lego-ideas/

Risultati immagini per youtube logohttps://www.youtube.com/channel/UCwx_NuDiN4AU7-fkD5JAAOQ

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Annunci

Risultati immagini per fotografia creativa franco fontana

Il riassunto: Franco Fontana ci guiderà alla scoperta della fotografia creativa, prima raccontandoci il suo percorso personale, artistico e professionale per poi invitarci a svolgere qualche esercizio di creatività cercando di non imitarlo, ma seguendo la nostra vocazione.

Il mio giudizio personale: Questo bellissimo libro non è un manuale di tecnica fotografica. Non importa se abbiamo una macchina fotografica da un migliaio di euro o una da un centinaio di euro. Non importa se non siamo ottimi fotografi. E’ importante, invece, trasmettere qualcosa di noi stessi attraverso la fotografia e la sperimentazione anche grazie all’utilizzo di software appositi. Più che un corso di fotografia fine a se stesso questo libro è anche un invito a fare un percorso personale alla ricerca di noi stessi, della nostra vera essenza e della nostra espressione. Si può applicare alla nostra Vita.

La citazione: Non partite di corsa, allora. Non abbiate fretta. Dedicatevi piuttosto a mettere a fuoco la vostra meta. Se procedete senza di essa, avrete solo l’impressione di essere in cammino; in realtà, non sarete partiti e non arriverete da nessuna parte. Se invece la individuerete, troverete il modo per raggiungerla perché, anche se ora non ne siete consapevoli, quel modo sta già germogliando dentro di voi. A quel punto sarà tutto veloce, vi sembrerà quasi che le cose si compiano da sole, ma si tratterà di un’impressione: se il seme germoglierà, sarà solo grazie alla vostra decisione di mettervi in cammino, ritornare principianti, affrontare il cambiamento e voltare pagina. La mia speranza è che la vostra scelta sia proprio questa, una volta finito il libro: voltare pagina; altrimenti nessuno lo farà per voi e la pagina rimarrà bianca.

Per info:

http://www.librimondadori.it/libri/fotografia-creativa-franco-fontana#9788852071775

http://www.palazzomadamatorino.it/it/eventi-e-mostre/mostra-franco-fontana-paesaggi

Continua l’aggiornamento con l’upload dei miei DJ set dell’estate 2016.

Finalmente le mie compilation dance sono disponibili* per tutti su

https://mixcloud.com

DJ set – Estate 2016

Summer 2016 Compilation – Part 1 Summer 2016 Compilation - Folder

Summer 2016 Compilation – Part 2 Summer 2016 Compilation Part - Folder

BUON ASCOLTO!

Nel rispetto dei diritti d’autore.

Ulteriori info su:

Risultati immagini per mixcloud logoascolta le compilation (brani mixati)
Risultati immagini per spotifyascolta le playlist (brani non mixati)
Risultati immagini per virtual dj consulta i  DJ set
Risultati immagini per WORDPRESS LOGOtieniti sempre aggiornato sui miei DJ set

Approfitto di queste pagine virtuali per un piccolo spazio pubblicitario:

Finalmente le mie compilation dance sono disponibili* per tutti su

https://mixcloud.com

Titoli attualmente disponibili:

Summer Dance 2017 Front

Rock’n’Run Front

Hear Me Now Compilation Scansione

Spring 2017 Compilation Spring 2017 Compilation - Front

BUON ASCOLTO!

Nel rispetto dei diritti d’autore.

Ulteriori info su:

Risultati immagini per mixcloud logoascolta le compilation (brani mixati)
Risultati immagini per spotifyascolta le playlist (brani non mixati)
Risultati immagini per virtual dj consulta i  DJ set
Risultati immagini per WORDPRESS LOGOtieniti sempre aggiornato sui miei DJ set

Risultati immagini per lire 26900 feltrinellio

Il riassunto: il protagonista Octave è un pubblicitario creativo di enorme successo. Da lui dipendono le più importanti multinazionali che vogliono promuovere i loro prodotti e viceversa. Il successo e i soldi portano Octave ad una vita fatta di estremi, di cocaina e sesso a pagamento. Octave, che comunque è una persona intelligente e acculturata, ci aprirà la mente sul mondo delle pubblicità (e dei loro messaggi), sul potere delle multinazionali e sulle influenze (negative) che esse hanno sulla società intera. A Octave questo sporco gioco non piace più e ha deciso di vendicarsi denunciandolo, anche con un po’ di notizie storiche e facendo nomi (da controllarne poi la veridicità), in questo interessantissimo libro, mescolando le sue tragiche vicissitudini personali e cercando un’alternativa al mondo attuale.

Il mio giudizio personale: sinceramente pensavo si trattasse di un saggio, mentre invece mi ritrovo fra le mani una specie di diario scritto quasi di getto da un pubblicitario cocainomane. In realtà lo scrittore è Frédérich Beigbeder. Sicuramente nel volume vengono narrate situazioni “un po’ forti”, ma l’argomento è così interessante che lo inserirei tra i libri che bisognerebbe far leggere  agli adolescenti che frequentano la scuola dell’obbligo. Giusto per aprirgli la mente, per mettergli la pulce nell’orecchio, per far capire loro a che bassezza è arrivata la cultura occidentale e consumistica, con la speranza di un qualche cambiamento sociale radicale, perché di questo passo non va bene. Il consiglio lo estendo anche a tutti quelli che si fanno rapire da tutte queste “realtà plastificate” che creano falsi bisogni e non si rendono conto che ci hanno lobotomizzato il cervello. Per dirla alla Caparezza Siamo peggiorati tanto che te ne vergogni, che i migliorati sono solo bambole dei sogni. […] Ridi pure, ma la situazione è tragica…*

La citazione: Sono un pubblicitario: ebbene sì, inquino l’universo. Io sono quello che vi vende tutta questa merda. Quello che vi fa sognare cose che non avrete mai… Io vi drogo di novità, e il vantaggio della novità è che non resta mai nuova. C’è sempre una novità più nuova che fa invecchiare la precedente. Farvi sbavare è la mia missione. Nel mio mestiere nessuno desidera la vostra felicità, perché la gente felice non consuma.

[…]l’uomo moderno preferisce, nel complesso, essere buono. Detesta solo annoiarsi. La noia lo terrorizza, mentre non c’è nulla di più costruttivo e generoso che una giusta dose quotidiana di tempi morti, di istanti inerti, da soli o in compagnia. Octave lo ha capito: il vero edonismo è la noia. Solo la noia permette di godere del presente, ma tutti hanno l’obiettivo opposto: per divertirsi gli occidentali evadono attraverso la televisione, il cinema, internet, il telefono, i videogiochi, o una semplice rivista. Fanno le cose ma non ci sono mai con la testa, vivono per procura, come fosse un disonore accontentarsi di respirare qui e ora. Quando ci si piazza davanti alla tv o a un sito interattivo, quando si parla al cellulare o si gioca con la Playstation, non si vive. Si è da un’altra parte rispetto a dove si sta. Forse non si è morti, ma neanche troppo vivi. Sarebbe interessante misurare quante ore al giorno passiamo altrove dall’istante. Altrove da dove ci troviamo. Tutte queste macchine ci rendono sempre meno presenti a noi stessi, e sarà sempre più complicato sbarazzarsene. Tutti quelli che criticano la società dello spettacolo hanno la tele in casa. Tutti i denigratori della società dei consumi hanno una Carta Visa. La situazione è inestricabile. Nulla è cambiato dai tempi di Pascal: l’uomo continua a fuggire la propria angoscia con il divertimento. Solo che il divertimento è diventato così onnipresente da sostituire Dio.

Info:

http://www.lafeltrinelli.it/libri/frederic-beigbeder/lire-26900/9788807817915

https://it.wikipedia.org/wiki/Fr%C3%A9d%C3%A9ric_Beigbede

*Caparezza, Limiti (Verità supposte), 2003

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 182 follower

Archivi

Categorie

Il blog di Luca C. è stato visitato

  • 66,123 volte
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: