Il Blog di Luca C.

Posts Tagged ‘blog

Risultati immagini per wordpress

ilblogdilucac.worpdress.com compirà 10 anni il 31 maggio.

Lo stesso giorno del 2008 usciva il primo post “Jovanotti, Safari Tour al Palaisozaky” nel quale esternavo la mia contentezza per aver finalmente assistito insieme a due mie colleghe al mio primo concerto di Lorenzo Cherubini. Chi l’avrebbe pensato che cinque anni dopo ne avrei visto un altro, ma allo stadio e soprattutto da sposato? In dieci anni sono cambiate tante cose in queste pagine virtuali (compresi nome e link del blog): iniziando da post con contenuti essenzialmente esistenziali, molte volte carichi di insoddisfazione e alcuni troppo negativi  per passare in seguito a post propositivi, di viaggio, di creatività, di esaltazione alla vita e alla felicità per quanto sia difficile in questo periodo storico. Forse dovremmo fermarci a riflettere di più su quanto sfoghiamo le nostre frustrazione e la nostra rabbia sui social network e sui blog: spesso non serve a niente e potrebbe essere controproducente. Per quanto riguarda la mia esperienza, cercare di scrivere contenuti il più possibili positivi aiuta in primis noi stessi e posso assicurarvi che l’esercizio di pensare in positivo, seppur difficile, porta nel medio/lungo periodo gradevoli risultati sia per la nostra mente, sia perché otterremo più visibilità sui nostri blog/social network e alcune volte sorprese inaspettate (vedasi il riscontro del progetto LEGO® Architecture – Turin, Italy). Penso che i presupposti c’erano fin dall’inizio con il primo post sul concerto di Lorenzo-Jovanotti che grazie alla sua energia contagiosa invita tutti ad evitare la negatività! Ringrazio infine tutti i 75 follower del mio blog e tutte le persone che si sono fermate a leggere i miei post con la speranza che abbiano potuto trarne beneficio.

GRAZIE!

Annunci

Questo slideshow richiede JavaScript.

Oggi vi presento le mie ultime compilation adatte all’estate: trattasi di Rock’n’Run e Summer dance 2017. Come potete intuire ho molto tempo a disposizione e siccome non voglio perdermi in un oceano di pensieri che portano sicuramente alla negatività mi viene incontro la creatività, a volte sotto forma di mattoncini LEGO, altre volte sotto forma di brani musicali. Siccome l’estate è anche la stagione in cui frequento molto i parchi cittadini in cui pratico corsa e ginnastica a corpo libero è molto importante avere con sé della buona musica energizzante per sopravvivere all’afa, alle zanzare e alla fatica. Per la prima volta ho utilizzato brani pop-rock per la compilation Rock’n’Run di cui è mia l’ideazione della grafica in copertina. Devo dire che mixare brani rock è abbastanza difficile anche perché mi sembra di capire che non facendo uso di strumenti elettronici che scandiscono un ritmo prestabilito è impossibile non andare fuori tempo anche se poi non ce ne accorgiamo. Quindi i passaggi da un brano all’altro devono essere molto veloci per non incappare in un ritmo sincopato. Molto più facile risulta il mixaggio per i brani dance. Per creare Summer Dance 2017, di cui è sempre mia l’ideazione grafica della copertina, non ho più sfruttato la famosa compilation francese Le son dancefloor edita dall’emittente radiofonica Fun Radio: troppe canzoni “vecchie”, troppo lente e troppo somiglianti le une alle altre. Ho rimediato consultando la classifica dance sul sito http://danceitalia.it e devo dire che è venuta fuori una buona antologia di successi dance estivi. Potete ascoltare le tracce (non mixate) sulle playlist che ho creato su Spotify visitando direttamente la pagina My Virtual DJ Set di questo blog. Buon ascolto e buona estate!

Ebbene sì, alla fine ho ceduto in preda allo sconforto, all’ansia, alle tante preoccupazioni che questo momento storico di crisi che stiamo attraversando e ci ha investito un po’ tutti ci costringe a subire. Cosa è giusto, cosa è sbagliato? Si può essere ancora liberi di esprimersi oppure no? Quanto influisce la libertà di pensiero e di espressione su chi potrebbe giudicarti e decidere della tua vita? Cosa potrebbe scatenare un post dal contenuto educato, ma non condiviso? Quanto la rete può essere dannosa? Insomma, tutte domande (e alcune coincidenze) che mi hanno fatto decidere a malincuore di essere un po’ più anonimo. Quindi reset, più nessun riferimento che potrebbe far risalire facilmente alla mia persona anche se gli amici sanno chi sono, anche se i veri informatici sanno come risalire all’origine di tutto. Da lì non si scappa, sarebbe ingenuo pensare che non sia possibile, ma un forte senso di pudore e una preoccupazione un po’ troppo esasperata mi hanno fatto prendere questa decisione da cui non si torna indietro; quindi, niente più “seguaci” (ne avevo ben dieci), statistiche azzerate (avevo raggiunto numerose visite giornaliere). Nell’ultimo periodo, prima di resettare tutto, alcuni miei post sono stati molto seguiti, commentati, discussi, condivisi, sono stati di consiglio a qualche persona e questo mi rende orgoglioso. Ma la voglia di scrivere per me stesso e ogni tanto per gli altri, la libertà di esprimermi mantenendo sempre un tono educato, scherzoso, ironico, a volte serio, ma spero mai offensivo, non mi ha fermato, quindi ricomincio, da zero certo, ricomincio da oggi 12 marzo 2013, ma ricomincio da Il Blog di Luca C.


Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 82 follower

Archivi

Categorie

Il blog di Luca C. è stato visitato

  • 79.635 volte
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: