Il Blog di Luca C.

Posts Tagged ‘Maison Musique

Ce l’abbiamo fatta anche stavolta nonostante gli orari straordinari di lavoro prenatalizi: siamo riusciti ad assistere al concerto che tanto ci interessava, in programma il 22 dicembre presso la Maison Musique di Rivoli per la stagione concertistica 2018/2019 Rivolimusica: trattasi degli Gnu Quartet. Il quartetto, composto da Raffaele Rebaudengo alla viola, Francesca Rapetti al flauto traverso, Roberto Izzo al violino e Stefano Cabrera al violoncello, ha proposto principalmente cover dance degli anni ’80 in versione classica, con le quali ha raggiunto una notevole visibilità a livello nazionale, passando da Lucio Battisti a Luigi Tenco senza trascurare Paganini e proponendo come bis il brano inedito Idea 18. Un’ora e mezza di musica che purtroppo è trascorsa troppo velocemente: quando ci si diverte è sempre così. Si divertivano e facevano divertire i bravi Gnu Quartet e, come diceva Raffaele Rebaudengo, mancava solo la batteria, una “cassa in quattro” e si poteva ballare tranquillamente la musica classica come in discoteca. Abbiamo assistito ad una mescolanza di generi musicali pazzesca. Per questo è stato scelto il nome Gnu: secondo una leggenda africana lo gnu è un incrocio tra diverse specie animali così come i brani proposti dal quartetto sono incroci di vari generi musicali. Alla fine del concerto è stato possibile acquistare i cd e la rara chiavetta USB dalle dimensioni di una carta di credito con sopra disegnata una musicassetta e contenente ’80 Voglia di Gnu. La caratteristica della chiavetta è che è tutt’ora in fase di riempimento: lasciando un’e-mail il quartetto provvederà ad inviare nuovi brani fino a raggiungere 52 hit anni ’80. Il cd di brani inediti si intitola Untitled ovvero una raccolta di idee musicali alle quali non è stato dato nessun titolo a parte Idea seguito dal numero: In Idea 8 si nota la partecipazione di Giuliano Sangiorgi dei Negramaro al pianoforte.

Per info:

https://www.gnuquartet.com

http://www.istitutomusicalerivoli.it/rivolimusica

Scansione_NEW

La chiavetta USB ’80 Voglia di Gnu

Annunci
46429818_2077735875618511_8505036205388201984_o

Foto di Paolo Pavan

Finalmente una buona notizia! Ha riaperto la Maison Musique a Rivoli. Per chi non ne fosse a conoscenza, il centro culturale è stato ricavato da un ex macello e al suo interno vi sono uno studio di registrazione, una biblioteca storico-musicale, un bar, un ristorante, un ostello e propongono sempre degli ottimi concerti. E’ qui che scoprimmo il gruppo portoghese Deolinda. A causa della mancanza di fondi è rimasto chiuso per un lungo periodo fino al concerto di apertura del 18 novembre per la rassegna Rivolimusica 2018/2019: una vera sorpresa! Il primo evento musicale in programma è stato dedicato a Paolo Conte con Confusion Mental Fin de Siècle – Paolo Conte Chamber Music. Il trio Debussy (Antonio Valentino al piano, Piergiorgio Rosso al violino e Francesca Gosio al violoncello) è stato affiancato da tre pezzi forti della musica ovvero Massimo Pitzianti alla fisarmonica, Pierre Steeve Jino Touché al contrabbasso e Riccardo Balbinutti alle percussioni. Tutti e sei i musicisti fanno parte dell’orchestra dell’artista astigiano che qualche anno fa ha composto delle musiche appositamente per il trio (PDF del programma 18/11/18). Quasi due ore di ottima musica iniziando dall’Hommage a Paolo Conte di Pitzianti, passando da Fauré alle famose canzoni famose di Paolo Conte e terminando con il bis con Bartali (fuori dal programma). A fine concerto un brindisi/aperitivo ha deliziato ulteriormente il pubblico. Rivolimusica propone ben 29 concerti per la stagione 2018/2019 (alcuni gratuiti e altri a pagamento, ma a costi veramente contenuti) che si terranno in vari luoghi della città. I prossimi eventi  ai quali vorrei assistere sono ’80 voglia di Gnu (rivisitazione in versione classica di musica anni ’80) – Geometrie cosmiche, esalogia per corpi stellari (musica e danza con giochi di luci) – La misteriosa musica della regina Loana (con Gianluigi Trovesi) – Secret book (piano solo) – D’anima (musica brasiliana): insomma c’è tanta roba!

Per info:

http://www.istitutomusicalerivoli.it/rivolimusica

https://www.facebook.com/rivolimusicale

http://www.triodebussy.it

https://www.facebook.com/PaoloPavanRockPhotographer

www.maisonmusique.it (spero che riattivino il sito il prima possibile)

https://www.facebook.com/MaisonMusique (pagina non aggiornata)

 

Deolinda Maison Musique

Oh bene! Si vede che si tratta della primavera che sta arrivando, si vede che ho bisogno di evadere dalle preoccupazioni, si vede che ho voglia di reagire alle noie che si sono create in questo ultimo periodo. Da circa una settimana ho ricominciato a cercare degli eventi interessanti, a condividerli su Facebook con la speranza che qualche amico sia interessato e curioso come me. Tra questi eventi voglio ricordare quello che si è tenuto alla Maison Musique di Rivoli il 9 marzo 2013, ovvero il concerto dei Deolinda. Purtroppo, appena una settimana prima, ci siamo persi il concerto dei Canzoniere Grecanico Salentino in cui si ballavano la pizzica e la tarantella, ma ci siamo rifatti con il gruppo portoghese di cui ho ascoltato i loro due primi dischi: Canção Ao Lado Dois Selos e um Carimbo. La vacanza a Lisbona mi ha fatto innamorare non solo della città, ma anche della sua vivacità culturale e musicale. Non ho conosciuto i Deolinda in quel viaggio, ma semplicemente seduto davanti al pc, tramite il loro sito ufficiale una settimana fa. Tanto è bastato per decidere di andare ad assistere al loro concerto e, forse, alla loro unica tappa italiana. Da come ho capito i Deolinda sono conosciuti anche all’estero, soprattutto in Francia ed in Germania, ma la loro musica inizia ad essere apprezzata altrove. Non si tratta solo di fado, ma di world music, nel senso più generico del termine. Il gruppo è costituito dai due fratelli chitarristi (e che chitarristi!) fondatori dei Deolinda, dalla cantante (e che voce!) loro cugina e dal contrabbassista, nonché marito della cantante. Per quel che riesco a capire di portoghese nelle loro canzoni si parla un po’ di tutto: amore, vita e società. Il tutto condito con la passione e la dolcezza trasmessa dalla musica e dalla lingua portoghese, ma anche da un po’ di humour che non guasta mai. Un concerto che ci ha tenuti attaccati alla poltrona per ben due ore, in cui anche il pubblico ha partecipato battendo le mani a ritmo e cantando quel poco che poteva cantare guidati dalla cantante Ana Bacalhau (cito Fon-fon-fon Movimento Perpétuo Associativo), e con ben due bis in cui i Deolinda hanno presentato una nuova canzone(non ricordo il titolo) tratta dal loro ultimo cd uscito a marzo, Mundo Pequenino, che parla dei giovani pieni di sogni e speranze che non trovano lavoro a causa della crisi (e qui colgo l’occasione per accennare che il Centro Regionale Etnografico Linguistico, cioè La Maison Musique, rischia anch’esso la chiusura per mancanza di fondi e sarebbe un vero peccato perdere questo gioiello di propaganda culturale) ed infine Movimento Perpétuo Associativo in cui il significato potrebbe essere universale e  associabile alla situazione politica incerta che stiamo vivendo or ora, in cui nessuno prende decisioni per il Bene comune: Vão sem mim, que eu vou lá ter… che in italiano suona più o meno così: vai avanti tu che poi ti seguo, vai avanti tu che a me vien da ridere…

Per info:

http://deolinda.com.pt/

http://facebook.com/pages/Deolinda/161663922776

http://myspace.com/deolindalisboa

http://pt.wikipedia.org/wiki/Deolinda

http://maisonmusique.it/

http://fnac.pt/Deolinda-Mundo-Pequenino-CD-Album/a673888

Vi lascio con il loro ultimo video della loro canzone Um contra o outro tratta dal cd Dois Selos e um Carimbo.


Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 89 follower

Archivi

Categorie

Il blog di Luca C. è stato visitato

  • 87.532 volte
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: