Il Blog di Luca C.

Posts Tagged ‘pecetto

Sono trascorsi tre mesi dal mio matrimonio. Nonostante sia andato tutto perfettamente, o quasi, vorrei stilare una valutazione sui servizi che abbiamo richiesto e pagato. Anche se molti sono stati promossi a pieni voti, purtroppo alcuni non hanno avuto la sufficienza. Innanzitutto partirei con il ristorante:

RISTORANTE (10 e lode)

E’ stato fatto il possibile, e anche di più, per vivere il giorno del matrimonio nel migliore dei modi. Sono state rispettate le nostre volontà di non esagerare troppo con gli addobbi e i decori, perché è già bella la location. Abbiamo preferito che si creasse una situazione il più possibile informale e il personale si è prodigato per soddisfare le nostre esigenze: dagli addobbi semplici ad un menù fresco e leggero in vista delle temperature estive. I due soci, Mattia e Martino, che sono stati formidabili, professionali e gentili, ci hanno fatto scegliere tra tre menù dal meno caro al più caro. La via di mezzo e i consigli di Mattia (il nostro referente) hanno fatto sì che il menù sia stato eccezionale e gradito proprio da tutti: piatti che rispecchiano la tradizione della cucina piemontese e con ingredienti freschi e di ottima qualità. I vini sono stati consigliati da Mattia e Martino, ma abbiamo fatto in modo che ogni tavolata scegliesse per conto proprio: ovviamente, dato il caldo, è stato preferito il vino bianco. Anche se alcuni hanno detto che il prezzo era caro, secondo me abbiamo pagato il giusto, perché il servizio e la cucina erano ottimi. Se devo essere pignolo mancava una cosa più o meno importante: almeno un menù scritto per tavolo che era stato concordato. Ma sono stato talmente soddisfatto che non importa perché è andata bene così! Grazie a Mattia, a Martino ed al loro staff. Ecco il nostro menù:

Antipasti

insalatina balsamica con fragole e caprino

albese di filetto di fassone con misticanza e grana

timballino di melanzane e provola affumicata con spremuta di pomodoro costoluto

Primi

tajarin al ragù bianco di salsiccia di Bra

risotto primavera

Secondo

medaglioni di filetto di maiale in crosta di rubatà e ristretto balsamico

contorno di patate al forno

Torta nuziale

Per info: Ristorante La Volpe e l’uva c/o Golf Club I Cilieigi – Strada Valle Sauglio 130, Pecetto Torinese – http://www.iciliegigolfclub.it/

E per l’appunto parliamo della torta nuziale.

PASTICCERIA (10 e lode)

Siccome Mattia e Martino non avevano a disposizione una cucina per preparare la nostra torta si sono appoggiati ad un’ottima pasticceria di via Accademia Albertina a Torino. La signora Sara è stata molto gentile e ci ha aiutato nella scelta della torta anche se noi avevamo già in mente la nostra torta: tutta di frutta fresca e crema pasticcera. Abbiamo dovuto scegliere tra la crostata e il pan di spagna e ovviamente ha vinto quest’ultimo. In mano avevamo solo la nostra top cake di Topolino e Minnie. Questo è tutto quello che sapevamo della torta nuziale. Non sapevamo come sarebbe stata presentata, se tonda o a più piani. Ma la signora Sara ci ispirava fiducia e le abbiamo dato carta bianca. Fino all’ultimo momento del pranzo non sapevamo nulla. Ed infine eccola qua la nostra torta!

Torta nuziale

Per info: Pasticceria caffetteria Sara – Via Accademia Albertina 29, Torino – https://www.facebook.com/pages/Pasticceria-Caffetteria-Sara/182912165167327

ADDOBBI FLOREALI (10 e lode)

Anche per gli addobbi floreali all’interno del ristorante Mattia e Martino solitamente si appoggiano ad un negozio nel centro di Moncalieri. La coppia di fiorai è stata anch’essa molto gentile, professionale e anche abbastanza economico. Con i loro consigli siamo riusciti ad ottenere dei centri tavola simpatici e molto originali, mentre la decorazione sul nostro tavolo era stupenda. Un vero peccato averla dovuta buttare via quando si è seccata. Per il bouquet della sposa, purtroppo non ricordo né il nome, né l’indirizzo perché non me ne sono occupato personalmente (forse Carlo Fiori di Torino), ma il risultato si vede dalla foto sopra: uno splendido bouquet di rose bianche con leggere sfumature di rosa! Infine ecco gli addobbi ai tavoli!

Addobbi florealicentro tavola con pesce rosso

Per info: Minù di Como Silvana – Via Santa Croce 17, Moncalieri – Tel. 011 640 4555

BOMBONIERE (10)

Visitando tra le location per il matrimonio ovviamente si è parlato di bomboniere. Una scelta difficile quella delle bomboniere: esclusi tutti gli oggetti inutili di ceramica e tutti gli oggetti forse un po’ più utili d’argento o placcati d’oro sono rimasti i souvenir mangerecci (vino, marmellate, conserve,…) che forse ultimamente sono abbastanza inflazionati. Proprio grazie ad uno dei tanti colloqui avuti ci è stata consigliata un’idea molto carina e forse ancora poco diffusa: le pastiglie Leone in scatola di metallo personalizzata. Geniale! Abbiamo visitato subito il sito e contattato il grafico per un incontro. Il grafico è stato subito chiaro: l’immagine avremmo dovuto crearcela da noi, lui si sarebbe dedicato all’impaginazione, al miglioramento dell’immagine e ci avrebbe dato ulteriori consigli. Per avere un’ottima resa di stampa sarebbe meglio avere a disposizione un disegno e non una foto perché con il metodo di stampa che usano in azienda non è possibile curare i dettagli e le sfumature di colore. E noi purtroppo avevamo una foto in bianco e nero, un fotomontaggio creato da me forse non proprio eccellente ma accettabile. Per non rendere l’immagine troppo scura abbiamo eliminato lo sfondo nero che si sarebbe unito alla giacca nera dello sposo e abbiamo scelto la scatolina metallica bianca avorio. Ci sono tre scelte: argento, bianco avorio e oro. Sul sito il numero minimo dell’ordine è di ben duecento scatolette metalliche, ma essendo un matrimonio con sicuramente un numero inferiore di persone ci hanno dato la possibilità di stamparne cento ovviamente con un leggero sovrapprezzo. Eh già più si compra, più si sconta. Tempo quindici giorni e il lavoro è stato eseguito e direi in maniera egregia. Interessante anche la “visita” nell’atrio dell’azienda.

Per info: http://www.pastiglieleone.com/it

Pastiglie Leone

ABITI DA SPOSO/A (10)

Beh, io sono stato fortunato perché avevo già un’idea sul mio vestito e quando ho spiegato come lo avrei voluto era già lì ad aspettarmi. Sembrava fatto su misura apposta per me. A quel punto abbiamo scelto tutti gli addobbi necessari per il vestito da sposo, et voilà! Due ore, forse meno ed il vestito era già pronto. Ovviamente l’orlo ai pantaloni e un’ulteriore prova d’abito sono state necessarie per scongiurare qualsiasi problema. In negozio ho anche comprato delle ottime scarpe che sono state comode tutto il giorno del matrimonio. Il personale è stato gentile e professionale. Il negozio ha tutto il necessario per gli abiti da cerimonia. Forse è un po’ dispersivo perché ha veramente tanta merce. Oltre tutto non ho speso nemmeno tanti soldi per il mio abito ed ho fatto la mia bella figura! Altro che spendere migliaia di euro per smoking, cilindri, bastoni, ecc. Me la sono cavata con meno di mille euro così come la sposa che ha trovato un meraviglioso abito semplicissimo senza tanti fronzoli e le stava da dio! Però lei è andata in un altro negozio.

Per info: http://www.sestosensoabbigliamento.it/

Per info: http://www.diffusionetessile.it/

(Continua)

Nonostante i miei momenti bassi ho bisogno sempre di diversificare le attività del mio tempo libero e possibilmente stare in buona compagnia, anche se Elena è sempre vicino a me. Dopo molti sabati sera trascorsi anche fuori casa ma in modo tranquillo ho avvertito l’impellente bisogno di evadere ancora di più proponendo di andare in discoteca, come si faceva oramai molti anni fa quando si era più giovani. A dire la verità sono passati tre anni dopo la settimana full immersion giorno e notte nell’isola di Ios in Grecia. In tre anni ci sono stati molti cambiamenti importanti e ho una vaga sensazione che non sono terminati. E’ questa la Vita, e se fosse sempre tutto fermo forse sarebbe una noia mortale, ma un po’ di tranquillità mentale la vorrei anche io! Basta pensare, fermatevi pensieri! Così viene fuori l’idea della discoteca con la voglia di scatenarsi con la dance del momento in compagnia di Elena e amici, ma sorge il problema di dove andare: è essenziale che non si paghi l’ingresso, che la consumazione sia facoltativa, che la musica sia possibilemte a 360° e che l’età media sia un po’ alta, abbiamo una certa età ormai. Così dopo svariate ricerche escludiamo la Rotonda sul Valentino ed in generale il centro città (che palle, tutti fighettini), il Cacao, sempre al Valentino, perché non si capisce se il sabato si paga l’ingresso e non sappiamo se è frequentato da ragazzini e alla fine decidiamo di ritornare al Porto Seguro sulla collina torinese a Pecetto: ingresso libero, consumazione facoltativa, musica 360°, età media che cercavamo. Come tutte le discoteche che si rispettino l’ingresso si aggira intorno alle ore 23.30-24.00 con inizio delle danze vere e proprie alle 24.30 se non più tardi. La sala si è riempita più tardi, per me si può ballare già dalle 22.00. Quante regole idiote fanno parte di noi. Nell’attesa il sottofondo musicale era ben gradito dalle nostre orecchie: anni ’80 e ’90! Finalmente il dj di Radio Veronica One dà inizia alle danze con la dance commerciale del momento: non chiedetemi i titoli o gli autori perché non li conosco, ma riconosco le musiche perché ogni tanto mi scarico le compilation francesi di Fun Radio Le son dancefloor. Posso ricordarmi Martin Solveigh con Hello e Boys & Girls, David Guetta, insomma i più famosi per poi passare ai remix di Rihanna e Jovanotti. Eravamo in cinque, ma affiatati, ma ben presto con il cambio di dj è cambiato anche il sound che è diventato più incalzante e con pochissima melodia: ma con tutti brani dance commerciali di questo periodo che c’erano da mettere, è mai possibile? Non sono un conoscitore accanito di musica dance ma ogni tanto penso che se avessi intrapreso la carriera di dj (non produttore) avrei avuto successo con il mio pubblico fedele. Così dopo un po’ di attesa (chissà magari tra poco cambiano di nuovo genere), abbiamo deciso che forse era meglio ritornare a casa: tutto sommato avevamo raggiunto l’obiettivo, abbiamo ballato circa due ore, ci siamo divertiti, ci siamo anche stancati dopo il solito sabato lavorativo. Alle tre siamo entrati in casa. Buona notte, Amore!

Per info: http://www.portosegurotorino.it/


Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 94 follower

Archivi

Categorie

Il blog di Luca C. è stato visitato

  • 91.187 volte
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: