Il Blog di Luca C.

Posts Tagged ‘serie tv

Dopo tre anni dalla messa in onda siamo riusciti, tra le varie serie TV caricate sul nostro hard-disc multimediale in attesa di essere guardate, a dedicarci a Vinyl. Suddetta opera televisiva è stata prodotta da Mick Jagger dei Rolling Stones e Martin Scorsese (e ovviamente altri che non conosco) per l’emittente televisiva HBO. La serie TV è divisa in 10 puntate (la puntata pilota dura due ore, mentre le altre un’ora) e racconta la storia di Richie Finestra fondatore e proprietario dell’etichetta discografica American Century. Le vicende si svolgono nella New York degli anni ’70 del secolo scorso. Finestra sta per vendere la sua casa discografica in fallimento alla tedesca Polygram, ma assistendo ad un concerto proto-punk (il leader della band The Nasty Bits è interpretato dal figlio di Jagger) decide di portare rinnovamento alla sua creatura cercando di scoprire nuovi talenti,  suoni e stili musicali (tra cui un accenno sulla disco music e sull’emergente mondo dei DJ). L’idea, anche se rischiosa, è buona e coinvolgerà i suoi soci e dipendenti, ma Richie con la cattiva abitudine di sniffare cocaina a volontà non fa altro che peggiorare la situazione. Sotto gli effetti dell’alcol e della droga viene coinvolto in un omicidio, è incapace di gestire somme ingenti di denaro ed infine affida i suoi affari al boss mafioso Galasso. A causa della sua dipendenza e delle sue continue crisi viene anche abbandonato dalla moglie. Nonostante ciò Richie va avanti perché capisce che può ancora salvare la casa discografica, l’amore, la famiglia, i soci e i dipendenti e sé stesso. Per far ciò deciderà di smettere di sniffare cocaina e di patteggiare con l’F.B.I. la sua colpevolezza nell’omicidio aiutando gli investigatori ad incastrare Galasso. Insomma, una bella situazione di merda!

Non sapremo mai come andrà a finire la vicenda perché a causa dei bassi ascolti la produzione ha deciso di sospendere le riprese e cancellare la serie TV (vi prego, andate avanti con la stagione 2!). Probabilmente le atmosfere cupe, le situazioni a volte molto morbose e violente e, soprattutto, la confusione temporale della puntata pilota avranno allontanato il pubblico. Verosimilmente Richie Finestra non è il classico protagonista eroe in cui le persone di oggi vogliono identificarsi per cui penso che sia anche questo uno dei motivi del flop, ma ritengo che Vinyl sia comunque una bella serie televisiva dedicata ai nostalgici degli anni’70, a chi ama la buona musica rock, funk, blues (e anche un po’ disco), a chi ama e usa ancora i riproduttori analogici e gli impianti hi-fi (ehm… senza vergogna anche io), a chi preferisce persone che sappiano suonare ancora uno strumento al posto di un computer, a chi vuole capire come funzionano (funzionavano) le case discografiche, a chi vuole conoscere come viveva una parte della società americana degli anni ’70 ovvero sex, drug and rock’n’roll.

Consiglio di vedere la serie TV in lingua originale sottotitolata in italiano. Infine, oserei dire che in Vinyl ci sono ottimi attori (soprattutto quelli che impersonano cantanti e band realmente esistiti e ha un’ottima colonna sonora, con ottimi brani degli anni ’70, ma  tra i quali spicca anche il più recente e danzereccio Kill the lights di Alex Newell con Nile Rodgers. La colonna sonora è contenuta in ben due cd: Vinyl – Musics fron the HBO Original Serie Vol.1Vinyl (the Essential) – Best of Season 1.

 

Dopo ben sei mesi che ci lavoravo ho terminato qualche giorno il mio nuovo progetto LEGO dedicato a Lady Oscar. Mi sono impegnato molto perché ho costruito virtualmente la Reggia di Versailles, certo un po’ semplificata, ma il risultato finale è egregio. Ben tre piani, con aiuole e fontana, con le stanze da letto dei regnanti e la sala da pranzo e quella delle feste e della musica. Un piccolo spazio alle stanze delle guardie e di Lady Oscar non poteva  mancare. La parte più complessa del progetto è stata la costruzione del tetto, soprattutto quello frontale, in quanto i mattoncini “roof” essendo inclinati tolgono lo spazio per la creazione di ulteriori stanze. Così dopo avere cancellato un primo progetto (devo ammettere orrendo) sono ripartito da capo consultando le istruzioni di montaggio di altri prodotti LEGO attualmente  in produzione per prendere spunto sugli arredi, ovviamente per il tetto e per i particolari più piccoli come i decori dei palazzi della serie LEGO Collezionisti. E’ stato un lavoro notevole e appassionante. Ora che l’ho terminato, mi riposerò in attesa di ottenere una valanga di suppoter, almeno spero. Le ore al computer per dedicarmi al progetto della Reggia di Versailles non si contano! Ci sono altri progetti più piccoli dedicati a Lady Oscar che dovrò modificare in quanto, per esempio, ho mantenuto il colore delle faccine e delle mani del classicissimo giallo LEGO; invece per la reggia di Versailles ho optato per il rosa “carne” per rispettare il manga ed il cartone animato. Comunque questi altri due piccoli progetti sono già stati approvati dalla LEGO Cuusoo e pubblicati in attesa di supporter. Per adesso ci sono pochissimi supporters perché ho intuito che Lady Oscar non è molto conosciuta nel mondo se non in Italia, Francia e ovviamente Giappone. Così per ogni progetto ho deciso di aggiungere una lunga prefazione in cui spiegare chi è e che cos’è Lady Oscar o meglio The Rose of Versailles cioè il titolo originale sia del manga che del cartoon. Infatti Lady Oscar è il titolo utilizzato per l’Italia. Leggendo Wikipedia sono venuto a conoscenza che in Francia l’autrice è stata lodata e premiata per la sua opera in quanto è un ottimo modo per diffondere e conoscere la Storia della Francia e della Rivoluzione francese. Nel 1979 è stata prodotto anche un film dedicato al manga di Riyoko Ikeda ancor prima della serie animata per la TV, ma anche spettacoli teatrali e il cd con la colonna sonora della seria TV. Comunque quando apporterò le modifiche agli altri due progetti su Lady Oscar (“attentato ai monarchi” e “Oscar ed André si allenano con le spade“) vi avviserò tramite il blog e per quelli che conosco tramite Facebook attraverso la mia pagina personale o la pagina che ho creato appositamente per i miei progetti LEGO (sul blog in alto a destra c’è il link). Beh a questo punto giudicate voi i progetti. Purtroppo non sono un grafico e mi devo accontentare del software scaricato dal sito ufficiale della LEGO. Ci sono dei software di rendering per rendere più realistici i disegni, ma per il momento non sono ancora in grado di usarli. Ce ne sarebbe uno che si chiama POV- Ray che è gratuito, prima o poi proverò a scaricarlo. Per il momento vi chiedo solo di supportare i miei progetti cliccando sui link seguenti. Votare è semplice, basta cliccare su “SUPPORT” e rispondere ad un brevissimo questionario (“quanto pagheresti questo prodotto?” e “quanti ne compreresti?”). Vi verrà richiesta la registrazione a LEGO.Cuusoo, ma potrete utilizzare le login che utilizzare già per Facebook o Twitter. E’ tutto molto semplice! Per esempio dopo due anni hanno prodotto la DeLorean di Ritorno al futuro: se ci sono riusciti questi due signori ce la posso fare anche io. Servono “solo” 9.000 (novemila) supporters. Walt Disney diceva: se lo sogni lo puoi fare. Quindi votate, votate, votate e diffondete. Grazie!!!

http://lego.cuusoo.com/ideas/view/57958 – LEGO Lady Oscar – Palace of Versailles

http://lego.cuusoo.com/ideas/view/51418 – LEGO Lady Oscar – Attack on the french monarchs

http://lego.cuusoo.com/ideas/view/47647 – LEGO Lady Oscar – Oscar and André practice their skills

oppure per vedere tutti i miei progetti cliccate su

http://www.facebook.com/legoforturin2015

Questa presentazione richiede JavaScript.


Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 94 follower

Archivi

Categorie

Il blog di Luca C. è stato visitato

  • 91.166 volte
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: