Il Blog di Luca C.

Posts Tagged ‘facebook

Eccolo il mio nuovo ed ultimo progetto per LEGO® Ideas che ho dedicato al 70° anniversario dell’Abarth. Ho seguito di nuovo il consiglio di non postare progetti LEGO® per serie già esistenti come Architecture o Speed Champions che adoro, ma per la sola serie Ideas. Dopo la delusione per la bocciatura della FIAT 500 Lupin The Third – Limited Edition ho ripreso lo stesso progetto e il precedente modellino dell’Abarth 595 da me costruito per migliorarlo e renderlo finalmente definitivo. Per ottenere questo risultato mi sono basato in particolar modo sulle istruzioni della Ford Fiesta M-Sport WRC (LEGO® 75885) e su alcuni dettagli di altri modellini in mio possesso. Nonostante le numerose auto prodotte dall’Abarth ho scelto l’elaborazione sportiva della FIAT 500 in quanto è l’auto italiana più famosa nel mondo. Il set LEGO® Ideas – 70th Anniversary of Abarth prevede due auto e due minifigure:

  1. Nuova Abarth 595 Competizione verde adrenalina 2018
  2. Abarth 500 R3T Rally del 2010
  3. Carlo Abarth pilota di moto accanto alla sua motocicletta
  4. Carlo Abarth progettista di auto da corsa accanto al mitico kit di trasformazione Abarth

Finalmente il sistema di voto è stato semplificato: basta accedere tramite Facebook, cliccare su SUPPORT senza dover rispondere al questionario in inglese. Non cambia invece la modalità di raccolta dei voti: 60 giorni per ottenerne 100, dopodiché 1 anno per ottenerne 1000 e così via. Ho bisogno di 10000 voti in totale, quindi vi invito a condividerlo sui social network utilizzando anche il QR-code (vedi immagini sotto).

VOTATE NUMEROSI SU

https://ideas.lego.com/projects/11fc0e40-ff7f-4fc8-b00c-1d87eeeae94c

Infine, colgo l’occasione per informarvi che ho pubblicato sul mio profilo Bricklink il primo progetto FIAT 500 Lupin The Third – Limited Edition che potete visionare e scaricarne le istruzioni, nonché comprare direttamente i mattoncini per costruirla. Buon divertimento!

Seguite My Brick Experience su:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Ora che ho un po’ di tempo colgo l’occasione per segnalarvi che ho aggiornato la pagina dedicata ai miei progetti LEGO®: innanzitutto non si intitola più My LEGO® Ideas, bensì My brick experience. Oltre ai progetti postati su LEGO® Ideas da oggi in poi potrete trovare le istruzioni di montaggio di alcuni set. Il primo manuale d’istruzioni è dedicato alla mitica FIAT 500 Lupin the Third – Limited Edition che non ha passato l’approvazione dell’azienda danese. Ho pensato quindi di rendere pubbliche le istruzioni di montaggio sperando di fare cosa gradita a pochi giorni dal Natale: chissà che non possiate fare un regalo più unico che raro a qualche vostro conoscente appassionato di LEGO®. Ovviamente potete costruire la FIAT 500 con qualsiasi colore! Quindi da oggi in poi seguite sempre la pagina My brick experience anche su Facebook (mettete “mi piace”) e su Youtube (iscrivetevi al canale). Beh, non mi resta altro che augurarvi un felice Natale!

Come anticipato nel post precedente oggi vi parlerò di una rock band francese che abbiamo avuto la fortuna di conoscere a Saint-Raphaël in occasione della Fête de la musique del 21 giugno scorso e grazie all’organizzazione di RTL2 che ha permesso ad alcuni gruppi rock di farsi conoscere. Appunto, quando si dice fortuna… I Princesse(s) non erano nella lista dei partecipanti, ma a causa dell’improvvisa assenza di un’altra band è stata richiesta la loro presenza sul palco e per il pubblico è stata una rivelazione. La band è composta da cinque ragazzi energici (due chitarre, un basso, una batteria e voce più chitarra) e con la sua allegria contagiosa ha fatto ballare e cantare tutti. Le canzoni dei Princesse(s) sono in lingua francese e il cantante, soddisfatto da ciò, ritiene che oggigiorno sono rare le rock band che cantano con il proprio idioma. Sui testi posso dire poco perché non capisco il francese, ma da quello che mi ha tradotto mia moglie deduco che le canzoni trasmettono tutte un messaggio positivo. Tra le mie preferite posso citare la trascinante Pas qu’un dans ma tête (non ho fatto a meno di utilizzare il coro uh uh uh-uh uh-uh-uh-uh-uh oh-oh oh-oh come suoneria del mio smartphone). Si tratta di un brano in cui un po’ tutti possono identificarsi: chi in passato da adolescente (e perché no anche in età adulta) non è mai stato escluso dalle feste da falsi amici perché si era un po’ timidi o introversi? Non importa, me ne fotto della festa perché il divertimento è nella mia testa! Posso ancora citare Le monde est à nous: nel mondo ci sarà sempre chi si lamenta di tutto e di tutti, ma noi ce ne freghiamo perché il mondo ed il futuro sono nostri! E che dire di J’me sens bien in cui si canta di una storia d’amore terminata, ma tuttavia è meglio così, con te non potevo fare nulla, ora sono libero di fare quello che voglio, ora mi sento bene. Il 15 marzo 2018 i Princesse(s) hanno presentato il loro primo disco (autoprodotto e distribuito da Difymusic) dal titolo omonimo (disponibile sia in digitale che in cd a 10 euro) e hanno tanta voglia di farsi conoscere anche fuori dalla Francia. Chi vuole conoscerli può contattarli cliccando sui link seguenti.

https://www.youtube.com/channel/UCLG9t4rB026FxbUzc_R7hpg

https://www.facebook.com/NousSommesPrincesses/

https://www.difymusic.com/noussommesprincesses

Pag1

Votate il progetto su https://ideas.lego.com/projects/2c17aaec-223f-41f7-9956-55006dae162c

Ci sono voluti un po’ di mesi prima di decidere di modificare il progetto. In effetti non mi convincevano né la Fetta di polenta, né tantomeno il monumento a Re Vittorio Emanuele II che a giudizio di Giuseppe Culicchia non mi avrebbe aiutato a guadagnare voti dagli anarchici (vedi l’articolo su La Stampa del 15 settembre 2017). Così ho iniziato a rimuginare su un possibile aggiornamento del progetto LEGO® Architecture – Turin, Italy. Osservando i set della serie Architecture già in commercio ho notato che molte città sono rappresentate anche da edifici moderni (vedi New York, Sidney, Chigago o il recente Shangai). Forse mi direte che le città sopracitate non hanno una lunga storia urbanistica come quelle europee, però è anche vero che Torino, così come altre metropoli del vecchio continente, hanno vissuto o stanno vivendo una nuova vita con la riqualificazione di molti quartieri. I torinesi ne sanno qualcosa: già a partire dal 2006 stiamo vivendo una rivoluzione urbanistica nella nostra città. A mio parere una delle tante opere che ha riscosso un certo successo nonostante le critiche riguardo alla sua altezza molto vicina a quella del monumento simbolo di Torino (la Mole Antonelliana) è il Grattacielo San Paolo ideato dall’architetto Renzo Piano. Ho scelto questo edificio per vari motivi:

  1. la visibilità del grattacielo anche a molti chilometri di distanza dalla città;
  2. l’ho visto crescere sotto i miei occhi ogni volta che percorrevo la strada per andare a lavoro, rimanendo affascinato dalla complessità dell’opera;
  3. era il primo grattacielo con una notevole altezza a Torino – 167,25 metri (presto sarà superato da quello della Regione Piemonte);
  4. è uno dei pochi grattacieli ecosostenibili in Europa, se non l’unico;
  5. la presenza di un ristorante panoramico, di una serra bioclimatica e di un auditorium multifunzionale oltre aglli ufficio della banca;
  6. il grattacielo San Paolo è, a mio giudizio, il simbolo del rinnovo urbanistico di Torino.

Così ho deciso di aggiungere oltre ai monumenti simbolo di Torino anche il Grattacielo di Renzo Piano. A pensarci bene non mi sembra una cattiva idea: il set LEGO® Architecture – Turin, Italy rappresenta tutti i periodi storici della città sabauda. Dall’Ipero romano con le Porte Palatine, ai molteplici stili architettonici di Palazzo Madama (dal periodo romano al XVIII secolo), al XIX secolo con la Mole Antonelliana fino al XXI secolo con il Grattacielo San Paolo.

Se vi piace l’aggiornamento e se amate la serie LEGO® Architecture e Torino vi invito calorosamente a votare il mio progetto sul sito LEGO® Ideas. Ho bisogno di raggiungere 5000 voti entro un anno, 10000 voti entro due. Vi invito a mettere anche un “like” alla pagina Facebook My Brick Experience dedicata alla mia passione per i LEGO. E poi chissà… Se il set venissse scelto per essere prodotto in occasione delle Olimpiadi Invernali del 2026? Sempre che i nostri politici facciano delle scelte coscienziose.

Per info:

Risultati immagini per lego ideas logohttps://ideas.lego.com/projects/2c17aaec-223f-41f7-9956-55006dae162c

Risultati immagini per facebook logohttps://www.facebook.com/mybrickexperience/

Risultati immagini per wordpress logohttps://ilblogdilucac.wordpress.com/my-lego-ideas/

Risultati immagini per youtube logohttps://www.youtube.com/channel/UCwx_NuDiN4AU7-fkD5JAAOQ

21462242_10214417574539790_2896139899936766021_nQR Code

Di seguito: Official Booklet

Questo slideshow richiede JavaScript.

Di seguito: foto per il sito LEGO® Ideas

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo slideshow richiede JavaScript.

(Italiano)

Il 2018 è iniziato con ottimismo almeno per quanto riguarda il progetto LEGO® Architecture – Turin, Italy il quale sta riscontrando un notevole successo a partire dal 15 settembre 2017, giorno in cui è stato pubblicato un articolo di Giuseppe Culicchia sul quotidiano La Stampa.

Nel momento in cui scrivo ho superato la boa dei 1000 voti (per l’esattezza sono 1002) e ho guadagnato 180 giorni in più alla scadenza. Rimane circa un anno e mezzo per continuare a supportare il progetto.

Il prossimo obbiettivo da raggiungere in poco più di un anno è di ben 5000 voti.

Il traguardo è a 10000 voti per far sì che l’azienda danese prenda in considerazione il progetto e lo produca in larga scala.

Nel frattempo nel negozio LEGO della mia città ho sentito per la prima volta chiedere quando sarà messo in vendita il set. Vi invito, quindi, a condividere e a votare. Sarebbe bello vedere realizzarsi questo sogno!

Di seguito il link e il QRCode

https://ideas.lego.com/projects/2c17aaec-223f-41f7-9956-55006dae162c

21462242_10214417574539790_2896139899936766021_n

Seguitemi su https://www.facebook.com/mybrickexperience/

(English)

My project LEGO® Architecture – Turin, Italy is famous because the writer Giuseppe Culicchia wrote an article on the italian newspaper La Stampa in semptember 2017.

In this moment i have 1000 supporters. You have one year and six months for share and support my project.

The next step i need 5000 supporters.

I need 10000 supporters for produce this LEGO® set.

In the LEGO Store in Turin people want to buy my project. Please, support and share my project!

Below link and QRCode:

https://ideas.lego.com/projects/2c17aaec-223f-41f7-9956-55006dae162c

21462242_10214417574539790_2896139899936766021_n

Follow me on https://www.facebook.com/mybrickexperience/


Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 94 follower

Archivi

Categorie

Il blog di Luca C. è stato visitato

  • 89.552 volte
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: