Il Blog di Luca C.

Posts Tagged ‘Testo

 

Prendi una matita, prendi una matita
e disegna un lago azzurro
buttaci i pensieri, tutti i dispiaceri
e sorridi al mondo intero

Sopra un verde prato traccia il viso amato
dagli tanti baci, baci, baci, baci
prendi una matita tutta colorata
e disegna cieli blu

Non dimenticarti questo consiglio
Seguilo e felice ancor sarai

(Mina, Prendi una matita, 1961)

mina

Annunci

Risultati immagini per elisa diari aperti

Elisa Toffoli ha prodotto un bellissimo disco, Diari Aperti, con splendide canzoni tra cui un duetto con Francesco De Gregori, Quelli che restano, attualmente in circolazione nelle radio. Con te mi sento così è il brano che più mi ha colpito, proprio dritto nel cuore, con il suo carico di intimità. Assolutamente da avere nella vostra discoteca.

È che mi sento fragile
Se qui non ci sei tu
È che non cerco niente, sai
Non voglio niente in più

È che mi sento stupida
Non chiedermi perché
Farfalle nello stomaco
Mi portano via con te

Oh, come una piuma leggera
Oh, con te mi sento così
Oh, e niente può fermarmi
Tradirmi, spezzarmi
Se so che tu ci sarai
Che ci sarai

È che mi sento piccola
Se qui non ci sei tu
Facciamo un nodo all’anima
E non svegliarmi più

Oh, la prima stella di sera
Oh, con te mi sento così
Oh, niente può fermarmi
Tradirmi, spezzarmi
Se so che tu ci sarai
Che tu ci sarai

E ballo con gli spiriti
Per mano insieme a te
I giorni sono numeri
Il tempo qui non c’è

Nel buio di quegli angoli
Io non piango più
Le cose sono semplici
Da quando ci sei tu

Oh, come una piuma leggera
Oh, con te mi sento così
Oh, e niente può fermarmi
Tradirmi, spezzarmi
Se so che tu ci sarai
Che ci sarai

(Elisa, Con te mi sento cosìDiari aperti, 2018)

Info: https://www.elisatoffoli.com/

What would I do without your smart mouth
Drawing me in and you kicking me out?
Got my head spinning, no kidding
I can’t pin you down
What’s going on in that beautiful mind?
I’m on your magical mystery ride
And I’m so dizzy, don’t know what hit me
But I’ll be alright

My head’s underwater
But I’m breathing fine
You’re crazy and I’m outta my mind

Cause all of me loves all of you
Love your curves and all your edges
All your perfect imperfections
Give your all to me, I’ll give my all to you
You’re my end and my beginning
Even when I lose, I’m winning
Cause I give you all of me
And you give me all of you, oh

How many times do I have to tell you
Even when you’re crying, you’re beautiful too?
The world is beating you down
I’m around through every move
You’re my downfall, you’re my muse
My worst distraction, my rhythm and blues
Can’t stop singing, this ringing in my head for you

My head’s underwater
But I’m breathing fine
You’re crazy and I’m outta my mind

Cause all of me loves all of you
Love your curves and all your edges
All your perfect imperfections
Give your all to me, I’ll give my all to you
You’re my end and my beginning
Even when I lose, I’m winning
Cause I give you all of me
And you give me all, all of you

Cards on the table
We’re both showing hearts
Risking it all though it’s hard

Cause all of me loves all of you
Love your curves and all your edges
All your perfect imperfections
Give your all to me
I’ll give my all to you
You’re my end and my beginning
Even when I lose, I’m winning
Cause I give you all of me
You give me all, all of you, oh
I give you all, all of me, yeah,
And you give me all, all of you, oh

(John Legend, All of meLove in the future, 2013)

Risultati immagini per fabio concato 1984

Non so se voi conoscete il programma radiofonico Italian Graffiati che va in onda il sabato su Radio Capital dalle ore 6.00 alle ore 7.00 del mattino ed è condotto da Silvia Mobili e Riccardo Quadrano. In quell’ora vengono proposti alcuni brani italiani del passato, famosi e alcuni sconosciuti a molti (me compreso) e selezionati dal fratello di Giorgio Prezioso, Andrea. Insomma, un ritorno al passato con tante storie e curiosità. Ascoltando questo programma sono venuto a conoscenza di Guido piano di Fabio Concato contenuto nell’album omonimo del 1984. A giudizio dei conduttori di Italian Graffiati questo è il disco migliore del cantante, che contiene brani famosi come Fiore di maggioSexy tango o Rosalina. La curiosità mi ha spinto all’ascolto dell’album sul portale Spotify e mi ha fatto scoprire anche Computerino, in cui Fabio Concato previde con largo anticipo il mondo odierno continuamente connesso alla Rete con i suoi vantaggi e svantaggi e soprattutto gli effetti collaterali sulla società. Ed era solo il 1984. Di seguito il testo.

 

Gioca, gioca bel bambino
che il tuo babbo ti ha comprato un computerino
e qui dentro quel che serve puoi trovare
schiaccia un tasto
se vuoi vedere il mare

Ai miei tempi
c’era scuola
libri, gomme e matite colorate
la cartella che pesava sulla schiena
le ricordo
le mamme disperate

Ma tu,
puoi non uscire
e il tuo maestro lo puoi vedere in uno schermo
lo puoi chiamare
ci puoi parlare
e se sei stanco con quel tasto lo puoi fermare

Ma che bello
che futuro
non avrete più bisogno di nessuno
e potrete fare a meno di pensare
ma ci pensi
che gioia non parlare

Ma tu,
puoi non uscire
e il tuo maestro
lo puoi vedere in uno schermo
lo puoi chiamare
ci puoi parlare
e se sei stanco con quel tasto lo puoi fermare

(Fabio Concato, ComputerinoFabio Concato, 1984)

Per info:

https://www.fabioconcato.it

https://www.capital.it/programmi/italian-graffiati

Risultati immagini per giorgio conte sconfinando

Questa volta lascio che sia il testo di Stringimi forte a presentare Sconfinando ovvero il nuovo splendido lavoro di Giorgio Conte (un’antologia di suoi successi e inediti in versione orchestrale) e con la copertina a cura di Ugo Nespolo.

Stringimi forte, abbracciami
prima che si alzi il vento
Stringimi forte e abbracciami
prima che scada il tempo
Tienimi stretto ancora
Alla faccia di questo tempo
che ci vuole portare via
e che si insegue con il suo cucù

Stringimi forte, abbracciami
Stringimi un po’ di più
Stringimi forte, abbracciami
prima che si alzi il vento
Stringimi forte e abbracciami
prima che scada il tempo
Tienimi stretto ancora
Si sta fermando il tempo
Ci lascia qualche attimo
forse qualcosa in più

Stringimi forte, abbracciami
Stringimi un po’ di più
Stringimi forte, abbracciami
prima che si alzi il vento
Stringimi forte e abbracciami
prima che scada il tempo
Tienimi stretto ancora
Si sta placando il vento
sì, però, però che spavento
ci siamo presi noi

Stringimi forte, abbracciami
Stringimi un po’ di più
Stringimi forte, abbracciami
prima che si alzi il vento
Stringimi forte e abbracciami
prima che scada il tempo
Tienimi stretto ancora
Si sta placando il vento
sì, però, però che spavento
ci siamo presi noi
Stringimi forte, abbracciami
Stringimi più che puoi

(Giorgio Conte, Stringimi forteSconfinando, 2017)

Info: http://www.giorgioconte.com/

 


Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 84 follower

Archivi

Categorie


  • Luca C.: Presto posterò alcuni progetti anche su Bricklink in modo di avere anche l'elenco dei pezzi. Segui Mybrickexperience e se hai voglua e tempo condivid
  • Michael Angelini: Beh si certo immaginavo, sinceramente non sapevo a quanti voti si dovesse arrivare ma ovviamente finche il progetto è aperto è normale che non si pu
  • Luca C.: Buongiorno Michael. Grazie per il tuo interesse. Come ben saprai ho bisogno di 10000 voti su LEGO Ideas e non è detto che poi vada in produzione. Fin

Il blog di Luca C. è stato visitato

  • 80.650 volte
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: