Il Blog di Luca C.

Archivio dell'autore

 

Oggi vi parlerò di un ristorante giapponese, ma non pensate al solito locale gestito da cinesi o coreani che servono il solito sushi o le fritture miste spappola fegato. In realtà più che di un ristorante si tratta di un “chiosco” alla giapponese: avete presente quello di Marrabbio di Kiss Me Licia? Beh, se amate gli anime e i manga la risposta è affermativa e se siete affascinati o incuriositi dalla cultura giapponse sicuramente CibiChibi fa per voi! Da qui nasce l’idea piccola e geniale di un giovane imprenditore nerd: proporre i piatti che sono presenti in molti cartoni animati giunti in occidente dall’estremo oriente già dal lontano 1978 come Atlas UFO Robot. Che cosa mangia Zaza di Lupin III in maniera così vorace oppure sono veramente polpette quelle che prepara Marrabbio di Kiss Me Licia? Solo Oji San, il cuoco imprenditore nerd (italiano), vi potrà togliere la curiosità. Il menù è vario, ma ci sono dei giorni in cui vengono proposti piatti non in elenco. Le pietanze sono ottime e molto curate negli ingredienti per quanto si possano rispettare in occidente le vere ricette giapponesi. Per chi volesse si possono abbinare i piatti con il sake o la birra artigianale giapponese (provate quella con le patate dolci). Inoltre, durante l’anno si organizzano eventi musicali e/o letterari dedicati alla cultura giapponese, ai manga e agli anime o si possono organizzare feste di compleanno. Per quanto riguarda la musica di sottofondo ovviamente ascolterete le sigle originali giapponesi e italiane degli anime più famosi. Un unico avvertimento però: CibiChibi è un locale piccolo (d’altronde Chibi significa piccolo), intimo e adatto alla socializzazione, si mangia in due turni (di solito dalle 19 alle 21 e dalle 21 alle 23), quindi è opportuno prenotare sempre e avvisare Oji San in anticipo per organizzare eventi festosi. CibiChibi si trova in Borgo San Paolo in via Dante Di Nanni 46b a Torino. Auguro lunga vita a CibiChibi!

Tutte le info su:

https://cibichibi.it

https://www.facebook.com/Mangafood

Va’ serenamente in mezzo al rumore e alla fretta
e ricorda quanta pace ci può essere nel silenzio.
Finché è possibile,senza doverti arrendere,
conserva i buoni rapporti con tutti.
Di’ la tua verità con calma e chiarezza e ascolta gli altri,
anche il noioso e l’ignorante, anch’essi hanno una loro storia da raccontare.
Evita le persone prepotenti e aggressive, sono un tormento per lo spirito.
Se ti paragoni agli altri puoi diventare vanitoso e aspro,
perché sempre ci saranno persone superiori ed inferiori a te.
Rallegrati dei tuoi risultati come dei tuoi progetti.
Mantieniti interessato alla tua professione, benché umile:
è un vero tesoro rispetto alle vicende mutevoli del tempo.
Sii prudente nei tuoi affari perché il mondo è pieno d’inganno.
Ma questo non ti impedisca di vedere quanto c’è di buono;
molte persone lottano per alti ideali e dappertutto la vita è piena di eroismo.
Sii te stesso ! Specialmente non fingere di amare.
E non essere cinico nell’amore,
perché a dispetto di ogni aridità e disillusione, è perenne come l’erba.
Accetta di buon grado l’insegnamento degli anni
abbandonando riconoscente le cose della giovinezza.
Coltiva la forza d’animo per difenderti dall’improvvisa sfortuna,
ma non angosciarti con fantasie:
molte paure nascono dalla stanchezza e dalla solitudine.
Al di là di ogni salutare disciplina, sii delicato con te stesso.
Tu sei un figlio dell’universo, non meno degli alberi e delle stelle.
Tu hai diritto ad essere qui
e, che ti sia chiaro o no, senza dubbio l’universo va evolvendosi come dovrebbe.
Perciò sta in pace con Dio, comunque tu lo concepisca, 
e  qualunque siano i tuoi travagli e aspirazioni,
nella rumorosa confusione della vita conserva la tua pace con la tua anima.
Nonostante tutta la sua falsità, il duro lavoro e i sogni infranti,
questo è ancora un mondo meraviglioso. Sii prudente.
Fa’ di tutto per essere felice.
(Parole Note, Fabio Volo legge Desiderata di Max Ehrmann, 2010)

oroscopo 2019

Come da tradizione oramai pluriennale faccio un resoconto dell’anno che sta per terminare scoprendo se l’oroscopo di Paolo Fox è stato o no veritiero. Potete vedere le previsioni per il 2019 del mio segno (lo scorpione) dal minuto 27’23” al minuto 28’35” e confrontare i due grafici.

AMORE: c‘è sempre una grande intesa nelle decisioni importanti come è avvenuto quest’anno. Anche se in alcuni momenti critici sono stato nervoso e disfattista (da maggio a settembre) siamo riusciti ad ottenere ottimi risultati per uno dei grandi progetti che ci eravamo prefissati: finalmente dopo tanti sacrifici e moltissimi aiuti abbiamo la nostra casa! Adesso dovremmo porre fine alla stanchezza (facile a dirsi) e dedicarci di più a noi due, chissà, magari per un altro sogno importante da realizzare.

LAVORO: il mondo del lavoro, si sa, non è più come prima: generalmente parlando al giorno d’oggi stabilità economica, contratti soddisfacenti, diritti e sicurezza sono una chimera. A fine aprile ho rischiato di perdere il mio terzo contratto indeterminato (e non per colpa mia, sia chiaro). Per fortuna tutto si è risolto a maggio con un passaggio diretto. Attualmente l’attuale contratto mi soddisfa. Il carico di lavoro è aumentato notevolmente, in particolar modo nei mesi di novembre (per l’amato black friday!) e a dicembre con il Natale in cui mi sono impegnato molto anche se la schiena e la cervicale mi stanno presentando il conto. Le vacanze estive per quest’anno sono state un miraggio.

FORTUNA: la fortuna mi ha assistito tutto l’anno, ma in particolar modo tra aprile e maggio (vedi lavoro). Come avrete capito anche il 2019 è stato un anno faticoso: il lavoro con le sue dinamiche, i lavori nella casa nuova, il trasloco, le spese previste ed impreviste, le poche uscite con gli amici, la mancata vacanza estiva di riposo, il mal di schiena e, recentemente, le emicranie… In effetti c’è voluta una grande forza!

BUONI PROPOSITI E CONCLUSIONE: se vado a rileggere le promesse che mi sono fatto l’anno scorso non posso dire di avere rispettato tutto. Mi sono dedicato molto meno allo sport, ai miei hobby e alla musica. E’ anche vero che la casa nuova e il trasloco hanno portato via molte energie e tempo. Riepilogando, cosa ho raggiunto dei buoni propositi fatti nel 2018?

  •  meno attività sportiva
  •  meno tempo dedicato agli hobby e ai loro possibili sviluppi
  •  meno studio della musica e della tastiera
  •  meno tempo dedicato ai social network
  •  finalmente una casa tutta nostra, più grande e senza vicini rompi*******

A proposito dei nostri vicini: sono stati sfrattati, chissà perché?…

Per il 2020 conto e spero di dedicare più tempo ai vecchi propositi non raggiunti, ma soprattutto di dedicare più tempo agli affetti (il mio amore, la famiglia e gli amici) perché mi sembra di averli trascurati molto, anche se non tutto è dipeso dalla mia volontà e, magari, a progettare una bella vacanza riposante o un bel viaggio come ai vecchi tempi!

BUON 2020!

untitled

Foto tratta da colonnesonore.net

Eccomi! Sono tornato dopo più di due mesi di assenza! Pensavate di esservi liberati di me, e invece no! A parte gli scherzi, il mio allontanamento dal blog ed in generale dai social network era stato previsto da tempo a causa del trasloco, evento noioso, stressante e necessario, ma che non ci ha evitato di essere presenti ad alcuni eventi nella nostra città ovvero Torino. Inizio a raccontarvi della View Conference 2019 tenutasi alle OGR. Per chi non ne fosse a conoscenza il suddetto evento si ripete da molti anni in città. Forse è piuttosto snobbato perché è riservato agli “addetti ai lavori”, cioè tutti coloro che si occupano di computer grafica, effetti speciali per film, nuove tecnologie per la settima arte, ma anche videogiochi. Beh, modestamente io… non sono un addetto ai lavori, ma un fan sfegatato della Disney/Pixar. L’appuntamento che ci ha notevolmente colpito è stato il concerto del 21 ottobre dedicato alle musiche di Michael Giacchino a soli quindici, e dico quindici, euro! Il famoso compositore ha iniziato il suo lavoro proprio dedicandosi alla colonna sonora di un videogioco. Da lì è nata la sua lunga e prosperosa carriera: per rimanere in tema Disney/Pixar come non citare Up! (il mio preferito), Ratatouille, Cars, Zootropolis, Coco, Gli Incredibili 2. Insomma tanta, tanta, ma veramente tanta roba e non solo Disney! Inizialmente pensavo che fosse lo stesso Giacchino a dirigere la sua orchestra di musicisti americani, ma invece sul palco si sono presentati elementi italianissimi, anzi che dico, piemontesissimi, anzi che dico, torinesissimi, anzi che di dico… di Feletto! Sta di fatto che l’orchestra (Associazione Filarmonica Felettese diretta dal bravissimo e orgogliosissimo Bruno Lampa), composta da adulti, ragazzi e bambini (il più piccolo aveva solo 10 anni) si era preparata per mesi all’evento, supervisionati dal famoso compositore. Forse per questo che il costo del biglietto era così basso? Non importa, sta di fatto che abbiamo assistito ad un meraviglioso concerto, con bellissime musiche e con bravissimi musicisti. Michael Giacchino era lì con loro a presentare ogni brano raccontando i vari aneddoti connessi ad esso, ma sorpresa delle sorprese al momento di introdurre il tema de Gli Incredibili 2 interviene sul palco niente popò di meno che Brad Bird il regista del lungometraggio animato! Un ringraziamento a Michael Giacchino che con le sue musiche ci emoziona e un plauso meritato all’Associazione Filarmonica Felettese diretta da Bruno Lampa che con il loro duro lavoro hanno dato vita ad un concerto memorabile che resterà a lungo nei nostri cuori!

Per info:

https://www.viewconference.it

http://web.tiscali.it/filarmonica_feletto

https://www.facebook.com/people/Bruno-Lampa/100005596033528

Risultati immagini per momenti di trascurabile felicità locandina

Un piccolo grande film che fa riflettere sulla nostra esistenza è Momenti di trascurabile felicità di Daniele Lucchetti tratto dal libro Momenti di trascurabile infelicità di Francesco Piccolo. Non ho letto il libro, quindi non so dirvi se il film è meglio o peggio, però posso assicurarvi che ci tocca dentro nell’anima. La storia è semplice: il protagonista Paolo, interpretato da Pif, sposato e padre di due figli, muore in un incidente stradale. Giunto nell’aldilà Paolo avrà la possibilità di ritornare alla vita terrena a causa di un piccolo errore “burocratico”, ma solo per un’ora e mezza. In questo lasso di tempo il protagonista, potrà capire quali sono le cose che più gli hanno dato felicità, ma che per i suoi comportamenti egocentrici e irresponsabili ha sempre trascurato rendendogli la vita grigia. Insomma, un film che ci fa riflettere su quanto, spesso, tendiamo a dare più attenzione a cose superflue, mentre la felicità è quasi sempre sotto il naso e non sappiamo coglierla. Allo scoccare del termine del tempo concessogli, Paolo dovrà essere accompagnato nell’aldilà imboccando la strada in cui ha avuto l’incidente ripetendolo per la seconda volta, ma egli rifiuta la sua morte prematura.

Per info: https://www.einaudi.it/autori/francesco-piccolo/

Altri film consigliati:


Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 93 follower

Archivi

Categorie

Il blog di Luca C. è stato visitato

  • 91.852 volte
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: