Il Blog di Luca C.

Risultati immagini per referendum 4 dicembre

La riforma costituzionale (file PDF)

Il referendum del 4 dicembre è molto vicino. Non so voi, ma io per capirci qualcosa ho letto il suddetto documento in cui sono elencati gli articoli della Costituzione che si vogliono cambiare e/o abrogare con a fianco quelli nuovi. Non è molto semplice capirci qualcosa perché è scritto nel solito italiano burocratese e, soprattutto, perché ho una cultura medio bassa in merito. Ma qualcosina l’ho capita e qui riassumo a grandi linee quel poco che mi ricordo o che mi è rimasto impresso:

  • Riduzione del numero dei deputati e dei senatori
  • Il Governo e la Camera dei deputati hanno maggiore potere legislativo
  • Rapidità nell’approvare le leggi
  • Maggior controllo sulle pari opportunità per le donne
  • La camera dei senatori è formata da persone elette dal popolo e rappresentano le Regioni
  • Attivazione di un sistema meritocratico che favorisce le Regioni che investono meglio i soldi prestati per opere pubbliche, ecc.
  • Abolizione dei senatori a vita. La carica verrà conservata per soli sette anni.
  • La Camera dei senatori ha meno potere rispetto alla Camera dei deputati: una legge verrà approvata anche senza il consenso della camera dei senatori.
  • I senatori, che rappresentano le Regioni, andranno a Roma quando sarà necessario
  • Abolizione del C.N.E.L. (Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro): esso tratta le questioni riguardanti i settori economici e sociali e può proporre leggi in merito. Attualmente è composto da un presidente e 121 membri di cui 99 sono eletti tra i lavoratori dell’industria e dell’agricoltura, 12 sono esperti in materie economiche e sociali e 10 sono rappresentati dalle società di volontariato

Alcuni punti li ritengo assolutamente positivi, altri decisamente meno. Non vuole essere questa la sede per spingere gli elettori verso il SI o verso il NO. Vuole essere solo uno spunto per farvi riflettere con la vostra testa senza dare ascolto ai politici che tirano l’acqua al loro mulino. Io ho deciso in merito (ma scegliere è stata dura) e andrò a votare, ma dato il periodo storico di grande crisi economica che stiamo vivendo, in cui gli Italiani sono sfiduciati e lontani dalla vita politica perché faticano a trovare un lavoro stabile e ad arrivare a fine mese, sono quasi sicuro che vincerà l’astensionismo o forse il NO come voto di protesta per mandare via il signor Renzi. E invece vi invito nuovamente a farvi una vostra opinione, a ragionare sugli articoli vecchi e nuovi della nostra Costituzione e quanto li ritenete positivi o negativi per il futuro dell’Italia. Il 4 dicembre, nonostante tutto, andiamo a votare con la nostra testa!

scansione

(Da Il Vernacoliere, Novembre 2016)

Risultati immagini per devo ancora finire di guardare il mondo

Il coraggio è non piangere sul tuo destino e accettare le conseguenze di quello che fai con la naturalezza degli animali. E’ guardarti allo specchio come un uomo e non come l’immagine che avresti voluto dare di te. E’ pensare che non cascherà il mondo solo perché tu sei caduto in errore. E’ capire che tutti gli uomini sono di una complessità disarmante e che anche tu sei tutti gli uomini.

Questa volta vi presento il nuovo libro dello scrittore francese David Thomas. Si tratta di una serie di brevi racconti, pensieri e aneddoti a volte divertenti, altre volte decisamente meno, ma che si fanno leggere tutto di un fiato. Certo, lo scrittore è molto bravo, ma anche i traduttori italiani. Infatti sono fiero di comunicare che il volume è stato tradotto da mia moglie e dalle sue compagne del corso di traduzione sostenute ed affiancate dalla loro insegnante. Non sembra, ma tradurre un libro è un lavoro molto delicato a cui bisogna dedicare molto tempo. Ovviamente in Italia le opportunità di lavoro in questo campo sono molto scarse e quel poco che c’è viene sottopagato. Ovviamente fuori dall’Italia sembrerebbe di no.

Per info:

http://www.marcosymarcos.com/libri/non-ho-ancora-finito-di-guardare-il-mondo/

Altri libri consigliati in questa rubrica li trovate qua sotto:

https://ilblogdilucac.wordpress.com/2016/02/04/il-libro-consigliato/

https://ilblogdilucac.wordpress.com/2016/03/24/il-libro-consigliato-2/

https://ilblogdilucac.wordpress.com/2016/04/21/il-libro-consigliato-3/

40

Posted on: 24 ottobre 2016

Risultati immagini per eddie the eagle

Con tutte le numerosissime produzioni e con il rapidissimo ricambio delle programmazioni nei cinema a cui ci hanno abituato in questi anni le case cinematografiche è impossibile accorgerci che a parte i film da botteghino e/o super pubblicizzati esistono dei piccoli grandi film. Uno di questi è Eddie the eagle diretto da Dexter Fletcher. Si tratta della biografia di Eddie Edwards che fin da bambino aspira a partecipare alle olimpiadi. Il suo ginocchio difettoso, la sua goffaggine nei movimenti e un padre non proprio “dalla sua parte” non fermano la determinazione di questo giovanotto che dopo aver sognato di approdare alle olimpiadi estive cambia rotta verso quelle invernali con uno sport difficilissimo, ovvero il salto dal trampolino. Eddie non si ferma davanti a nulla, né davanti allo scetticismo dei burocratici olimpici, né di fronte alle angherie dei suoi compagni e degli avversari. Affronta lunghi viaggi per imparare da autodidatta e, con un po’ di fortuna, grazie all’aiuto dell’ex campione Bronson Peary. Tutto è pronto per andare a Calgary in Canada (1988). Riuscirà Eddie l’aquila a raggiungere e superare il suo obbiettivo? Essendo una storia vera molti di voi, forse quelli meno giovani, conosceranno la risposta. Se invece non la sapete vi invito a vedere questo bel film. Film come questo ci vogliono perché trasmettono un po’ di sano ottimismo e fiducia in se stessi, che al giorno d’oggi sembrano mancare. Tutti noi sappiamo in fondo in fondo cosa vogliamo, cosa ci fa stare bene, e solo la determinazione a seguire il nostro sogno, nonostante mille peripezie, fa sì che questo diventi realtà e ci permetta di essere veramente noi stessi non più sognando, ma volando come aquile e sentendoci liberi dalle costrizioni inflitte dalla realtà.

Altri film consigliati:

My LEGO® Experience

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 147 follower

Archivi

Categorie

Il blog di Luca C. è stato visitato

  • 58,270 volte
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: