Il Blog di Luca C.

Posts Tagged ‘previsioni

oroscopo 2019

Come da tradizione oramai pluriennale faccio un resoconto dell’anno che sta per terminare scoprendo se l’oroscopo di Paolo Fox è stato o no veritiero. Potete vedere le previsioni per il 2019 del mio segno (lo scorpione) dal minuto 27’23” al minuto 28’35” e confrontare i due grafici.

AMORE: c‘è sempre una grande intesa nelle decisioni importanti come è avvenuto quest’anno. Anche se in alcuni momenti critici sono stato nervoso e disfattista (da maggio a settembre) siamo riusciti ad ottenere ottimi risultati per uno dei grandi progetti che ci eravamo prefissati: finalmente dopo tanti sacrifici e moltissimi aiuti abbiamo la nostra casa! Adesso dovremmo porre fine alla stanchezza (facile a dirsi) e dedicarci di più a noi due, chissà, magari per un altro sogno importante da realizzare.

LAVORO: il mondo del lavoro, si sa, non è più come prima: generalmente parlando al giorno d’oggi stabilità economica, contratti soddisfacenti, diritti e sicurezza sono una chimera. A fine aprile ho rischiato di perdere il mio terzo contratto indeterminato (e non per colpa mia, sia chiaro). Per fortuna tutto si è risolto a maggio con un passaggio diretto. Attualmente l’attuale contratto mi soddisfa. Il carico di lavoro è aumentato notevolmente, in particolar modo nei mesi di novembre (per l’amato black friday!) e a dicembre con il Natale in cui mi sono impegnato molto anche se la schiena e la cervicale mi stanno presentando il conto. Le vacanze estive per quest’anno sono state un miraggio.

FORTUNA: la fortuna mi ha assistito tutto l’anno, ma in particolar modo tra aprile e maggio (vedi lavoro). Come avrete capito anche il 2019 è stato un anno faticoso: il lavoro con le sue dinamiche, i lavori nella casa nuova, il trasloco, le spese previste ed impreviste, le poche uscite con gli amici, la mancata vacanza estiva di riposo, il mal di schiena e, recentemente, le emicranie… In effetti c’è voluta una grande forza!

BUONI PROPOSITI E CONCLUSIONE: se vado a rileggere le promesse che mi sono fatto l’anno scorso non posso dire di avere rispettato tutto. Mi sono dedicato molto meno allo sport, ai miei hobby e alla musica. E’ anche vero che la casa nuova e il trasloco hanno portato via molte energie e tempo. Riepilogando, cosa ho raggiunto dei buoni propositi fatti nel 2018?

  •  meno attività sportiva
  •  meno tempo dedicato agli hobby e ai loro possibili sviluppi
  •  meno studio della musica e della tastiera
  •  meno tempo dedicato ai social network
  •  finalmente una casa tutta nostra, più grande e senza vicini rompi*******

A proposito dei nostri vicini: sono stati sfrattati, chissà perché?…

Per il 2020 conto e spero di dedicare più tempo ai vecchi propositi non raggiunti, ma soprattutto di dedicare più tempo agli affetti (il mio amore, la famiglia e gli amici) perché mi sembra di averli trascurati molto, anche se non tutto è dipeso dalla mia volontà e, magari, a progettare una bella vacanza riposante o un bel viaggio come ai vecchi tempi!

BUON 2020!


Bene, eccoci qui come ogni fine anno a scoprire quanto la previsione per l’anno 2014 relativo al mio segno (scorpione) è stato azzeccata oppure no. Questa volta, dopo tanti video di Paolo Fox condivisi sul mio blog incorporando il codice fornito da Youtube, c’è il video di unabuonaparolapertutti.it. Purtroppo la mamma RAI ha ritenuto opportuno che i video di sua proprietà non venissero condivisi su altri siti internet. Non avendo più la possibilità di confrontare il grafico commenterò le parole della signorina e si inizia male quando esordisce con “2014: un anno in cui tirare un sospiro di sollievo”. A quanto pare Saturno ha fatto in modo che molte situazioni che vagavano nella mia testina e che ho sempre negato sono finalmente emerse. Non so se sia a causa di Saturno, ma in qualche modo sono uscite violentemente nella seconda metà del 2014 dopo che sono state lì dietro l’angolo covate in segreto. Di positivo c’è che ne ho preso atto e le sto analizzando. In ogni modo è uno strumento per conoscersi ancora meglio ed esorcizzare molte mie paure. E che dire di Giove che ho portato sulle spalle e che mi ha fornito energie e opportunità? Nonostante tutto può essere vero: l’energia per sopportare e per non farmi sopraffare dagli eventi faticosi c’è e anche se ogni tanto mi sento fragile solo Dio sa quanta forza ho avuto quest’anno per non farmi sommergere da tonnellate di negatività. E le opportunità? E’ vero, nel 2014 ci sono stati profondi cambiamenti: lavoro, abitudini, famiglia… Anche se visti in negativo, questi cambiamenti ci possono in realtà regalare delle preziose opportunità. Forse alcune le posso già vedere sotto i miei occhi, ma altre invece non ancora. I cambiamenti fanno paura a tutti perché abbiamo paura del nuovo, non conosciamo il futuro, non possiamo prevedere. E per fortuna, se no che gusto ci sarebbe a vivere se sapessimo già tutto? Il problema è come si vivono i nuovi eventi e io normalmente li vivo con ansia e angoscia: so solo io quanti incubi mi hanno assillato di notte. E alla fine tutto quello che non viene espresso, che viene taciuto viene fuori lo stesso con la paura. Quindi meglio affrontare le situazioni e dichiararle. Ci va tempo, fatica e anche dolore. Meglio uscire e uscirne fuori esternando ansie, problemi, insicurezze e pensieri negativi: è avvenuto, appunto, nella seconda metà dell’anno e non nei primi tre mesi dell’anno come dice la signorina. Un nuovo vento è arrivato a spazzare qualcosa nella mia vita, ma come ho detto le tempeste non portano soltanto ulteriori negatività. Ho sempre avuto il supporto di mia moglie e lei il mio, o almeno spero di esserle stato utile. Io, pur essendo uno scorpione, ho la tendenza ad organizzarmi la vita ma ho paura della routine. I cambiamenti di cui ho tanta paura alla fine mi smuovono le energie e mi fanno sentire vivo, ma direi che felicità e serenità nel 2014 non sono state molto presenti. Ricordo alcuni vari cambiamenti importanti: la cassa integrazione, un nuovo lavoro a tempo determinato del quale non nego di avere fatto fatica ad adattarmi e ce l’ho fatta senza l’aiuto di nessuno; ma l’ennesima crisi mi farà di nuovo mettere in cerca di un’altra esperienza lavorativa; vari lutti famigliari, due persone a cui ero legato affettivamente non ci sono più. Una era un punto di riferimento, un faro luminoso di serenità e positività: anche se poco frequentata negli ultimi anni questa persona rappresentava per me tutto ciò. L’altra era la nonna, che spesso mi accudiva quando ero piccolo e che tanto ha sofferto e fatto soffrire: adesso starà in un mondo migliore e libera da tutti i fastidi che aveva e un po’ saranno liberi chi l’ha seguita in tutti questi anni (non vuole essere cattiveria). Insomma, tra maggio e la fine dell’anno i cambiamenti sono stati tanti, importanti e faticosi, ma ho qualche dubbio sul dire che il 2014 sia un anno tutto da festeggiare. In compenso sono riuscito ad ottenere il cambiamento di mansione a lavoro che tanto desideravo e, forse, un nuovo lavoro in arrivo nel 2015, ma soprattutto non ho dubbi che nel 2014 sono stato forte, molto forte, anzi che dico… Un eroe!


Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 97 follower

Archivi

Categorie

Il blog di Luca C. è stato visitato

  • 94.392 volte
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: